Economia Sindacale 

La lettera Cdp, promessa di ricapitalizzazione da 200 milioni per Ansaldo. Sciopero revocato, Aeroporto riaperto

Cassa Depositi e Prestiti scrive di valutare «iniziative di interventi possibili», compresa la ricapitalizzazione attraverso la conversione a patrimonio del prestito soci di 200 milioni di euro erogato nel 2019

Ecco il testo della lettera

CDP Equity conferma che lo sviluppo della situazione attuale di Ansaldo Energia viene seguito con la massima attenzione e priorità per tutelare l’interesse della Società e di tutte le parti coinvolte. In questa prospettiva, stante la strategicità della partecipazione in Ansaldo Energia, evidenzia che è stato già avviato un percorso per assicurare il rilancio della Società secondo i seguenti principali passaggi. 

Ansaldo Energia sta rapidamente finalizzando la revisione del nuovo piano industriale di rilancio che terrà conto del mutato contesto macro-economico, degli impatti geo-politici e delle mutate esigenze del settore. In parallelo, la Società sta definendo con i soci e le banche finanziatrici la manovra finanziaria necessaria a garantirne l’implementazione.

In questo quadro, si stanno valutando tutte le iniziative di intervento possibili, ivi compresa la ricapitalizzazione della Società eventualmente con il concorso di altri soggetti, anche attraverso la conversione a patrimonio del prestito soci di 200 milioni di euro erogato da CDP Equity nel 2019, con l’obiettivo di rafforzare la società e di preservarne competenze e valore.  

Immediatamente a seguire, CDP Equity, nel rispetto delle previsioni statutarie, sottoporrà ai competenti organi deliberanti la partecipazione alla manovra percorso che si auspica possa concludersi entro la fine del corrente anno.

CDP Equity evidenzia altresì che, a tutela del proprio investimento, sta già da tempo supportando il management per rafforzare i rapporti commerciali della società, anche al fine di facilitare l’acquisizione di nuovi ordini. A tale scopo, è cruciale la collaborazione da parte di tutti per assicurare il regolare svolgimento dell’attività aziendale e preservare la reputazione ed il potenziale commerciale che Ansaldo ha in Italia e all’estero.


Cisl e Uil hanno revocato lo sciopero dei metalmeccanici proclamato per domani.

Federico Grondona, rsu Fiom, legge la lettera, poi parla di un «pareggio»

Questo il comunicato delle Rsu Fiom, Fim, Uilm di Ansaldo Energia: « Il comunicato della CDP inviato oggi, dopo 3 mesi per la prima volta sostiene la ricapitalizzazione di Ansaldo Energia, necessaria per la salvezza dei nostri posti di lavoro.
Questo è il risultato delle lotte dei lavoratori e delle lavoratrici di Ansaldo e di tutta la città di Genova che ci ha sostenuto.
È un punto da noi conquistato giocando fuori casa e contro un avversario difficile come la CDP (colosso finanziario e terza banca in Italia). Sappiamo che è solo l’inizio ma noi abbiamo fatto vedere che ci siamo e che ci saremo sempre. Un ringraziamento di cuore va a quelle istituzioni che dovrebbero difendere il lavoro nella città che dicono di rappresentare e che invece hanno definito teppisti operai ed impiegati in sciopero per difendere il proprio posto di lavoro, sostenuti da tutta la città. Vengono sospese tutte le iniziative di sciopero e si indice assemblea retribuita domani alle 10, alle 14.30 e alle 22.30 in mensa a Campi».

L’Aeroporto è stato riaperto. Il volo per Roma di Ita Airways dovrebbe operare regolarmente con partenza alle 19:15.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: