Enti Pubblici e Politica regione 

Prenoto Salute, ecco il tutorial per imparare a prenotare prestazioni radiologiche e visite specialistiche

Sono 350 le prenotazioni effettuate per prime visite dalle 12 alle 16.30 di oggi su prenotosalute.regione.liguria.it . Da mezzogiorno infatti il sistema varato il 29 luglio scorso permette ai cittadini di prenotare non solo tutte le prestazioni di radiologia, ma tutte le 64 tipologie di prime visite disponibili tramite l’usuale servizio Cup. Sono invece quasi 10mila le prenotazioni effettuate in totale dall’avvio del servizio

La piattaforma, avviata questa estate, offre ai liguri la possibilità di prenotare la diagnostica e gli esami radiologici da un pc o qualunque dispositivo mobile, 24 ore su 24. Prenoto Salute è uno strumento aggiuntivo rispetto ai canali tradizionali (numero verde CUP, sportelli Asl, farmacie, studi dei Medici di medicina generale) che consentiranno sempre di prenotare visite ed esami.
“Da oggi si amplia un servizio che, numeri alla mano, ha dimostrato di essere utile e apprezzato dai cittadini – spiega il presidente e assessore alla Sanità della Regione Liguria Giovanni Toti – Come promesso, dopo una prima fase dedicata alle prestazioni radiologiche, il servizio è stato potenziato, ed entro i primi di novembre sarà in grado di gestire anche gli esami di laboratorio. In questo modo – conclude Toti – andiamo a offrire ai cittadini uno strumento sempre più funzionale, innovativo, tecnologicamente avanzato, pratico e semplice da usare per prenotare le prestazioni di cui hanno bisogno, in qualunque momento e dovunque si trovino”.

“Anche questa volta, come già accaduto nei precedenti rilasci, i numeri iniziali premiano il lavoro svolto – spiega Enrico Castanini, amministratore unico di Liguria Digitale – Per le prime visite, alle 16.30 la piattaforma aveva registrato 350 prenotazioni. Un inizio più che promettente per una piattaforma che finora ha gestito 10mila prenotazioni e che, lo ricordo, non va a sostituirsi a nessuno dei canali di prenotazione già esistenti ma si affianca a questi, offrendo un’alternativa a quegli utenti che, magari per ragioni di lavoro o per mille altri motivi, hanno difficoltà a prenotare attraverso gli sportelli Cup, il call center, le farmacie o i medici di famiglia”.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: