Oggi a Genova 

La Polizia locale scopre due laboratori di false griffe nella zona di Pré: sequestrati 500 capi e macchine da cucire

Una lunga e complessa indagine ha portato a mettere insieme tutti gli elementi che facevano pensare a una fiorente attività illecita. Gli agenti del reparto Sicurezza Urbana hanno, quindi, ottenuto il decreto per la perquisizione dei locali e hanno trovato addirittura due appartamenti della zona del Roso in cui venivano apposte targhette e cuciti marchi

Ieri personale del Reparto Sicurezza Urbana con ausilio di unità cinofila e dava attuazione a tre decreti di perquisizione locali per immobili ubicati in Genova, in vico Inferiore del Roso.

L’attività aveva esito positivo in quanto veniva rinvenuta un’apprezzabile quantità di merce con marchio contraffatto, circa 500 generi di abbigliamento, ma di maggior rilevanza venivano accertati due laboratori attrezzati per la contraffazione.

[Continua sotto]

Sono state sequestrate quattro macchine da cucire oltre a diverso materiale per la produzione/contraffazione di generi con marchio apocrifo, tra cui ventiquattro rocchetti da filo per cucito, una pinza per sartoria, quattro paia di forbici, undici etichettieriportanti varie taglie abbigliamento (S – L –M – Xl – XXL), due smalti per abiti, un set di aghi da cucito, un tronchesino.

Sono stati identificati tre soggetti, tutti sottoposti a rilievi foto segnaletici.
Tre persone extracomunitarie venivano indagate introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi e ricettazione

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: