Sanità 

Inaugura al Gaslini, grazie a “Ospedali dipinti” la sala giochi del reparto di emato-oncologia diventa “L’Isola del tesoro”

L’Istituto Giannina Gaslini presenta “L’Isola del Tesoro”, la nuova installazione artistica di Silvio Irilli, talentuoso artista e fondatore di Ospedali Dipinti, che trasforma la sala giochi del reparto di Emato-Oncologia dell’Ospedale Pediatrico genovese in un mondo fantastico popolato da creature marine che permetterà ai bambini pazienti del reparto di viaggiare con la fantasia anche in ambito ospedaliero

La Roche-Posay – brand skincare partner di dermatologi e pediatri in tutto il mondo, da anni si impegna per migliorare la qualità della vita delle persone, in particolare dei più piccoli. Per questo ha deciso di sostenere l’ospedale Giannina Gaslini, tramite Gaslini Onlus, nella realizzazione di questo progetto attraverso l’iniziativa lanciata nelle farmacie lo scorso novembre e che ha visto i bambini come primi protagonisti. Tra i molti disegni di personaggi marini realizzati dai più piccoli e portati ed esposti in farmacia, è stato scelto il bellissimo disegno di una bambina il cui personaggio raffigurante una dolcissima foca marina è stato riprodotto e integrato dall’artista Silvio Irilli sulle pareti della stanza dell’Ospedale Gaslini, contribuendo a trasformarla in un ambiente amico per i piccoli pazienti.

“A nome dell’Istituto Giannina Gaslini desidero esprimere la mia gratitudine per questa iniziativa che tocca due valori preziosi per il nostro Ospedale: l’accoglienza e l’umanizzazione delle cure, per offrire la migliore assistenza ai piccoli pazienti e alle loro famiglie. È bello sapere che i nostri degenti potranno avere nel reparto di Emato Oncologia un’Isola del Tesoro ricca di colori e significato, perché realizzata con un progetto che ha visto il coinvolgimento dei bambini per i bambini” – ha commentato Edoardo Garrone, presidente dell’Istituto Giannina Gaslini.

[continua sotto]

“È stata una grande emozione sapere che i bambini del reparto di oncologia erano dietro la porta ad aspettare che terminassimo “L’Isola del Tesoro” per la sala giochi. La Sirenetta Sofia che mostra il disegno vincitore del concorso, Capitan Delfino, una grande mappa del tesoro sul pavimento, palme, personaggi, lo scrigno del tesoro e una vista mare… Tutto questo è apparso ai bimbi nell’aprire la porta della nuova sala giochi. Vedere nei loro occhi la gioia nel ritrovare il loro mondo che gli consenta di continuare a sognare, penso sia il più bel ringraziamento al grande gesto di donazione di La Roche-Posay” afferma Silvio Irilli nel descrivere tutto l’entusiasmo per la realizzazione dell’opera.

Per celebrare questo nuovo progetto dedicato al mondo dei bambini, l’inaugurazione dell’opera d’arte vede la partecipazione dell’influencer e blogger Julia Elle, conosciuta sui social come @disperatamentemamma, che da anni ormai ha a cuore il raccontare ai suoi quasi 700k followers di Instagram che cosa significa la genitorialità e com’è la vera vita quotidiana di una mamma, con i suoi alti e i bassi, diventando così un punto di riferimento per tante donne che desiderano prendersi cura di sé e dei loro bambini.

Nato nel 2012, Ospedali Dipinti non è un’associazione onlus o una fondazione: è un progetto artistico per umanizzare reparti di strutture ospedaliere attraverso decorazioni a tema. Un progetto che da ormai dieci anni veste di colore e sorrisi i reparti, soprattutto di pediatria, degli ospedali italiani. Da sempre, il principio fondante è non pesare sulle risorse economiche di ospedali e sulla Sanità, ma realizzare le opere esclusivamente grazie alle donazioni spontanee delle persone, alla collaborazione delle Onlus e al contributo di sponsor. Ecco perché la firma più bella e più importante non è quella dell’artista, ma di tutti coloro che, contribuendo, si sentono parte di un progetto di accoglienza al paziente e di supporto ai medici, trasformando i reparti in un sogno tutto a colori e in un percorso emozionale dove il bambino può interagire.

Un progetto che supera la dimensione estetica, creando le condizioni per una diversa fruizione dell’ambiente ospedaliero, trasformato in un mondo accogliente e sereno grazie alla partecipazione di un’intera comunità e all’ingrediente fondamentale dell’arte.

“Quando un bambino entra in ospedale il suo sogno si ferma e subentrano le paure. Con Ospedali Dipinti desidero far continuare il loro sogno anche in ospedale e mettere a disposizione il loro mondo, che è fatto di colori, fantasia, gioia!” sostiene Silvio Irilli. “Da bambino avevo un sogno. Oggi quel sogno lo dipingo per pazienti… perché il paziente non è solo un paziente, è soprattutto una Persona!” continua l’artista, che spiega così la nascita del suo progetto e del messaggio di speranza e di grande umanità che vuole trasmettere.

“In La Roche-Posay siamo orgogliosi e felici di aver sostenuto questo progetto che ci ha permesso di coinvolgere anche le farmacie, i bimbi che hanno aderito con la realizzazione di tanti disegni per trasformare la Stanza dei Giochi in un luogo incantato ispirato all’ambiente marino” sostiene Onorina Iannuzzella, Brand Director La Roche-Posay Italia.

Termale, utilizzata anche presso il Centro Termale, il primo Centro Dermatologico in Europa. I prodotti sono sviluppati seguendo rigidi criteri di formulazione con un numero minimale di ingredienti, formulati a concentrazioni ottimali. Inoltre, i prodotti La Roche-Posay sono sottoposti a severi test clinici per efficacia e sicurezza, anche sulla pelle sensibile.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: