Trasporti 

Terzo Valico dei Giovi e Nodo di Genova, conclusa ieri la seconda fase di adeguamento del Bivio Polcevera

In contemporanea, nei trenta giorni in cui è stato necessaria l’interruzione del Bivio, sono stati eseguiti interventi sulla galleria “Facchini 1” consistenti nella realizzazione di un guscio metallico all’imbocco della galleria che consentirà, con una nuova tecnica innovativa, di proseguire con il consolidamento della galleria mantenendo attiva la circolazione ferroviaria, senza creare interferenze con il traffico viaggiatori e merci

Avanzano le attività di realizzazione del Progetto Unico Terzo Valico dei Giovi e Nodo di Genova. Si è conclusa ieri la seconda fase di adeguamento del Bivio Polcevera propedeutica alla realizzazione dei due nuovi binari previsti nella tratta ferroviaria Genova Voltri – Genova Sampierdarena.

Sono stati circa 150 i tecnici di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS) e delle ditte specializzate che hanno operato quotidianamente h 24 nella realizzazione del nuovo Bivio Polcevera, funzionale alla realizzazione del Quadruplicamento, e nel prolungamento della Bretella di Pra’ per il futuro innesto previsto nel Bivio stesso. Le ditte specializzate sono il general contractor guidato da Webuild e i suoi appaltatori.

La configurazione definitiva del Quadruplicamento della tratta Genova Voltri – Genova Sampierdarena avrà quattro binari complessivi, di cui due nuovi per i treni a lunga percorrenza (merci e viaggiatori) ottenuti con il completamento della Bretella di Pra’ che si affiancheranno ai due esistenti sull’attuale tracciato della linea costiera per il traffico metropolitano e regionale. Il quadruplicamento consentirà, ai treni merci, la connessione diretta tra il Porto di Voltri e il Terzo Valico dei Giovi.

In contemporanea, nei trenta giorni in cui è stato necessaria l’interruzione del Bivio, sono stati eseguiti interventi sulla galleria “Facchini 1” consistenti nella realizzazione di un guscio metallico all’imbocco della galleria che consentirà, con una nuova tecnica innovativa, di proseguire con il consolidamento della galleria mantenendo attiva la circolazione ferroviaria, senza creare interferenze con il traffico viaggiatori e merci.

Tale attività di consolidamento è propedeutica all’allargamento della galleria per l’adeguamento della sagoma agli standard europei per il trasporto merci consentendo il transito dei treni tra la nuova linea del Terzo Valico dei Giovi e il Porto Storico di Genova.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: