diritti e sociale 

Secondo anniversario della morte di Roberta Repetto, raccolta fondi a favore del Melanoma Day

Per il decesso della quarantenne sono a giudizio, accusati di omicidio volontario in concorso, Paolo Oneda e Paola Dora, il medico e la psicologa del centro olistico di Borzonasca a cui Roberta si era affidata e il santone Vincenzo Paolo Bendinelli. La donna era morta per un melanoma operato dal medico sul tavolo della cucina del centro. Le successive “terapie” sono state tisane e meditazione. Il melanoma, non curato, è andato in metastasi e ha ucciso Roberta

La sorella Rita: «Si avvicina il secondo anniversario della morte di Roberta, che ricorre il 9 ottobre) e mi piacerebbe per quella data poter nuovamente inviare un mio, nostro contributo all’ Associazione MelanomaDay di Gianluca Pistore, che stimo tantissimo – spiega la donna -. L’Associazione si occupa di prevenzione, formazione, screening gratuiti che aiutano ad individuare precocemente un melanoma. Ho avuto l’onore di partecipare all’ultima edizione del MelanomaDay a maggio 2022 e assistere di persona a questo utile e straordinario evento è stato emozionante. Grazie fin d’ora a chi darà un contributo, che da tutta questa tragedia nasca qualcosa di bello e utile. Questa è la mia speranza».

Qui il link alla raccolta fondi online

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: