comune Enti Pubblici e Politica regione 

Al via il rifacimento della pavimentazione davanti alla Chiesa San Rocco di Nervi

Sulla costa di S.Rocco di Nervi a 205 metri di altezza sul mare, la Chiesa fu eretta in seguito alla pestilenza del 1350 e fu usata come lazzareto anche durante l’altra pestilenza del 1656. Secondo tradizione fu anche frequentata durante le incursioni saracene come rifugio per la vicinanza dei castagneti adatti a nascondiglio

Approvato dalla giunta comunale, su proposta del vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici, il progetto di rifacimento della pavimentazione antistante la chiesa di San Rocco a Nervi. L’intervento, dal costo complessivo di circa 300.000 euro, prevede la risistemazione e la riorganizzazione della piazza, in particolare delle zone alberate, la realizzazione di due grandi aiuole, la pulizia e il restauro della stele commemorativa e della fontanella.

L’intervento sarà finanziato attraverso un bando di Regione Liguria per interventi infrastrutturali per il miglioramento dei luoghi di interesse turistico

«Con il progetto definitivo – spiega il vicesindaco Pietro Piciocchi – andremo a breve a gara e inizieremo i lavori per il rifacimento di un luogo dalla forte valenza paesaggistica, potenzialità turistiche e già molto frequentato da escursionisti e ciclisti, visto che è il crocevia di parecchi sentieri. La chiesetta di San Rocco, datata 1350, ha un grande valore storico che vogliamo mettere in rilievo, valorizzando l’intera area che affaccia su un panorama unico sul mare».

Secondo il progetto, inoltre, la pavimentazione intorno alla Chiesetta, attualmente presente solo all’interno del pronao, verrà, sul prospetto principale dell’edificio, ampliata a semicerchio verso il centro della piazza e lateralmente lungo i lati della chiesa verranno create due fasce di rispetto. Il sedime sarà finito con lastre in pietra e conterrà, nella porzione a confine tra il pronao e la piazza, un “medaglione” realizzato a mosaico in ciottoli bianchi e neri, riprendendo la tradizione ligure degli antichi “risseu” il disegno è stato concordato di concerto con la Curia e la Soprintendenza alle Belle Arti. Il sedime dell’intera piazza sarà realizzato con un sistema di pavimentazione continua ad alta capacità drenante. Tra il sedime della piazza e le aiuole verrà installata una canalina realizzata con grandi lastre in pietra leggermente concave che favoriranno lo scorrimento delle acque meteoriche.

Sulla costa di S.Rocco di Nervi a 205 metri di altezza sul mare, la Chiesa fu eretta in seguito alla pestilenza del 1350 e fu usata come lazzareto anche durante l’altra pestilenza del 1656. Secondo tradizione fu altresi’ frequentata durante le incursioni saracene come rifugio per la vicinanza dei castagneti adatti a nascondiglio; nel 1792 la chiesetta fu adibita a ospedale. La chiesetta fu ampliata con l’aggiunta della sacrestia nel 1726 e del pronao nel 1821. L’altare in marmo e la pala che raffigura San Rocco sono del 1749. L’altare laterale dedicato alla Madonna di Lourdes è del 1894 e quello della Madonna della Guardia è del 1942. La collezione degli ex voto è custodita nel museo della parrocchia di San Siro di Nervi. Molti di questi ex voto raffigurano velieri e marinai. La Chiesetta e’ officiata alcuni giorni all’anno e la festa di S.Rocco si celebra il 16 Agosto. Spesso la piazza e’ sede di feste organizzate da un gruppo di abitanti per far rivivere le antiche tradizioni e permettere ai genovesi di conoscere questo splendido angolo di Liguria Nel 2008 è stata inaugurata la nuova strada che collega San Rocco a Sant’Ilario.

La chiesa è stata candidata anche per il 2022 nei “Luoghi del cuore Fai”

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: