In evidenza 

Strada abusiva nel parco, a giudizio il sindaco di Portofino Matteo Viacava

Era stata realizzata cementando il sentieri in alternativa alla strada che tra Santa Margherita e il borgo che, in occasione della mareggiata che nel 2018, era parzialmente crollata

Le indagini dei Carabinieri Forestali, coordinate dal procuratore Paolo D’Ovidio e dal sostituto procuratore Fabrizio Givri, hanno stabilito che non c’era alcuna autorizzazione paesaggistica e mancava anche il nulla osta del Parco di Portofino nel cui territorio il sentiero era stato realizzato in fretta e furia. Il 23 di gennaio, insieme al sindaco Viacava, andranno a giudizio anche i titolari dell’impresa edile che ha costruito il sentiero.

A segnalare la cementificazione del sentiero era stata Italia Nostra che aveva documentato il proprio esposto con foto del della copertura di cemento e delle impalcature utilizzate, oltre che degli alberi tagliati in piena area parco. A trasportare tutto il materiale era stato un elicottero il cui sorvolo non era stato autorizzato dal parco.

A seguito della segnalazione dell’associazione ambientalista la Procura aveva aperto due inchieste: quella che ha portato al rinvio a giudizio di Viacava e degli impresari edili e quella a carico del sindaco di Santa Margherita Paolo Donadoni. Nel parco era stato ripristinato lo stato dei luoghi.

Nel corso dell’inchiesta della Corte dei Conti era anche stato accertato che alcuni privati, proprietari di edifici in ristrutturazione in loco, avevano contribuito economicamente alla realizzazione.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: