Trasporti 

Da Genova a Palermo con 19 ore di ritardo. Protestano i passeggeri GNV

La nave doveva arrivare nello scalo marittimo siciliano alle ieri 17:30, oggi, alle 12:25, sta ancora entrando in porto

Non è la prima volta che il traghetto di Grandi Navi Veloci porta ritardo, ma questa volta è decisamente il record negativo: 19 ore in più. Nei giorni scorsi era arrivato per lo più cinque, cinque ore e mezza dopo, intorno alle 23.

I passeggeri segnalano il forte disagio di rimanere a bordo quasi una giornata in più, con tutti i disagi del caso che, ovviamente, diventano più importanti per chi non ha prenotato una cabina. Alcuni di loro ci hanno scritto per protestare e chiedono il rimborso del biglietto.

La nota dell’azienda in merito al forte ritardo rivela che anche le prossime partenze previste saranno ritardate oppure operate con un’altra nave. Ecco il testo.

A causa di un’avaria all’impianto di refrigerazione di uno dei motori principali del traghetto Excelsior, si è dovuto procedere a lavori di manutenzione durati alcune ore che hanno poi reso necessaria la ripianificazione di alcuni viaggi anche attraverso l’impiego di un’altra unità della flotta. Tutti i passeggeri coinvolti sono stati prontamente informati e aggiornati tramite i canali di contatto indicati in sede di prenotazione ed è stata data loro massima assistenza, nel pieno rispetto delle normativa vigente. Ai passeggeri in attesa, che non erano raggiungibili al momento della comunicazione o comunque già in viaggio, è stato offerto il pernottamento gratuito su un’altra unità della flotta. Tutte le altre navi impiegate sulle linee da e verso Palermo proseguono regolarmente il loro itinerario

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: