Quartieri 

Ponente, altri 13 relitti di veicoli rimossi dalla Polizia locale

Tra lunedì 25 e mercoledì 27 luglio il personale dell’Unità Territoriale Ponente e del Nucleo Ambiente e Relitti del reparto Sicurezza Urbana è stato impegnato nella rimozione di 9 motocicli e 4 autovetture, nei quartieri di Voltri, del CEP e delle “Lavatrici” (Pegli 3)

Proseguono regolarmente le operazioni di rimozione dei veicoli abbandonati sul territorio comunale.

Nel dettaglio, lunedì sono state portate via da Voltri e dal CEP 9 carcasse di moto, mentre mercoledì è avvenuta la rimozione di 4 autovetture, di cui due in via D’Albertis, una in via Pavese e un’altra in via Saba.

La doppia operazione arriva a pochi mesi di distanza dall’intervento straordinario eseguito sempre al CEP lo scorso mese di marzo, con la rimozione di 150 veicoli che aveva consentito di riqualificare e ripristinare il decoro urbano nella zona.

Fino ad oggi, nel 2022, il Nucleo Ambiente e Relitti della Polizia Locale ha trattato complessivamente le pratiche di 584 veicoli segnalati dalle Unità Territoriali. Di questi 313 sono già stati portati via e 244 demoliti, mentre i restati 69 veicoli sono stati demoliti o rimessi in circolazione e assicurati dai rispettivi proprietari.

I Distretti con il maggior numero di veicoli trattati sono VII Ponente (150), IV Alta Valbisagno (100) e III Valpolcevera (70).

La rimozione si rivela spesso un’operazione difficile sul versante burocratico, a fronte di un’attività istruttoria complicata per l’individuazione dei legittimi proprietari, ad esempio perché irrintracciabili in quanto trasferitisi all’estero; oppure i mezzi sono intestati a defunti, il che comporta tutta una serie di accertamenti. 

Dal 2021 la Polizia Locale si è attivata per lo snellimento dei tempi burocratici con l’obiettivo di ridurre le tempistiche delle operazioni di rimozione dei veicoli tra i 60 e i 90 giorni. La mappatura dei veicoli da rimuovere viene implementata in base alle segnalazioni dei cittadini che vengono di volta in volta registrate dagli uffici della Polizia Locale.

«Continua il lavoro incessante del Comune di Genova e della Polizia Locale per la rimozione dei veicoli abbandonati sul territorio – dichiara l’assessore alla sicurezza ed alla Polizia Locale Sergio Gambino –. Si tratta di un’attività che viene svolta regolarmente al fine di riqualificare e ripristinare il decoro urbano nei quartieri della Città, malgrado diversi intoppi burocratici che in questi ultimi anni siamo stati bravi a superare grazie alla semplificazione delle procedure ed alle segnalazioni dei cittadini genovesi. Ringrazio i nostri agenti per il loro impegno capillare su tutto il territorio, con una particolare attenzione verso le zone dove si concentrano la maggior parte di relitti e in cui abbiamo notato una riduzione dei fenomeni di abbandono. Ciò dimostra – conclude Gambino – l’importanza della prevenzione e della presenza costante e diffusa di un forte presidio di legalità»

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: