comune Enti Pubblici e Politica 

Ok del tribunale al trasferimento dei reperti del Morandi. Rosso: «Buona notizia, avanti col memoriale delle vittime»

«La nostra amministrazione è a fianco dei familiari delle vittime e di tutti i cittadini genovesi che per il crollo hanno subito danni e disagi, a partire dagli sfollati e dalle imprese colpite dal 12 settembre le udienze saranno serrate, con un impegno importante da parte del Tribunale di Genova e il Comune di Genova, con i legali dell’Avvocatura, sarà presente»

«L’autorizzazione al trasferimento dei reperti del Ponte Morandi, rilasciata oggi dal giudice, è una buona notizia per Genova perché potremo andare avanti nella realizzazione del memoriale delle vittime, del Cerchio Rosso con il parco del Ponte, un tributo doveroso alle vittime della tragedia del 14 agosto 2018 e alle loro famiglie». Lo dichiara l’assessore agli Affari legali del Comune di Genova Lorenza Rosso che questa mattina ha partecipato alla prima udienza per il crollo del Ponte Morandi, processo in cui il Comune di Genova si è costituito parte civile.

Il trasferimento è stato chiesto dal pm Massimo Terrile, I reperti si trovano adesso nell’area sotto il nuovo ponte in cui è stato progettato il memoriale. Sempre nella stessa zona troverò posto un polo tecnologico. I reperti saranno spostati senza essere modificati in un capannone di Trasta. A pagare il “trasloco”, l’affitto del capannone e il guardianaggio sarà la Società Autostrade.

I tempi non sono contenutissimi: il trasferimento prenderà il via a settembre e durerà alcuni mesi.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: