Cronaca 

Agente di commercio di Recco ucciso da una donna che poi si è tolta la vita

Franco Deidda, 62 anni, è stato ucciso da Daniela Randazzo, 57 anni con un colpo di pistola alla tempia. La donna si è poi sparata sul balcone e il suo corpo è caduto nel cortile

È successo a Vanzaghello, comune al confine della provincia di Milano al confine con quella di Varese. L’uomo, un agente di commercio e istruttore di tiro, originario di Recco, è stato trovato composto nel letto, coi piedi accavallati, come se stesse dormendo. Ma con un buco nella tempia. Probabilmente è stato ucciso nel sonno e nemmeno si accorto di quanto stava accadendo.

Lei, segretaria di una scuola, residente a Busto Arsizio, si è sparata almeno due volte prima di cadere col revolver dal terrazzo della casa dell’uomo, avvolta in una vestaglia nera. La pistola è una di quelle della collezione di Deidda, regolarmente denunciate e, le altre, tutto al loro posto.

La donna era sposata, l’uomo separato e solo da un anno si era trasferito a Vanzaghello.

Nella casa nessun segno di effrazione, cellulare sotto carica, cassetti chiusi, tutto al suo posto: non è stata una rapina finita male. I vicini hanno sentito i colpi di pistola. Hanno sentito anche la voce della donna prima che precipitasse di sotto, ma senza capire cosa dicesse. Quando si sono affacciati a vedere che stesse accadendo lei era già al suolo.

Pare che i due avessero una relazione, ma non erano conviventi, tanto che nessuno dei vicini di Deidda la conosceva. Sul caso indagano i Carabinieri.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: