Comunali 2022 

Funivia Forte Begato, Piciocchi a Linea Condivisa: «Progetto “bollinato” dal ministro Franceschini»

L’assessore ai lavori pubblici:«Sceglieremo modalità migliore di collegamento dialogando con territorio»

«Come ho già avuto modo di dire non esiste ancora nessun progetto definitivo e abbiamo tutta l’intenzione, com’è nostra abitudine, di confrontarci con gli abitanti del quartiere del Lagaccio per individuare la migliore soluzione, ambientalmente sostenibile. Invito quindi gli esponenti di Linea Condivisa a evitare facili strumentalizzazioni, agitando falsi spauracchi ambientalisti che fanno a pugni con la realtà – spiega Piciocchi, oggi candidato di Vince Genova -. Ricordo che il progetto per la valorizzazione dei Forti, che comprende anche il collegamento mare-monti, è stato approvato e bollinato dal ministro Franceschini, che, nonostante non appartenga al posizionamento politico della nostra giunta, ha più volte dimostrato di andare oltre gli steccati dell’ideologia e premiare i progetti davvero ritenuti di valore come nel caso del Mei a Genova o, appunto, il progetto di valorizzazione dei forti, che porterebbe indubbi benefici sia dal punto di vista dell’indotto sia del presidio del territorio alle nostre vallate. Inoltre, il nuovo collegamento offrirebbe un veloce ed efficiente trasporto pubblico locale a servizio del quartiere. Gettare fango su un progetto ancora in via di definizione in un momento così delicato della fase di gara significa voler il male del quartiere, fare di tutto per tarpare ogni possibilità di sviluppo. Noi al contrario degli esponenti dell’opposizione, abbiamo lavorato e portato a compimento molti risultati per il quartiere. Mi piace anche ricordare gli investimenti che, grazie alla collaborazione con il Municipio e le associazioni e i sindacati di quartiere, in questi anni sono stati portati a termine ovvero già programmati e finanziati al Lagaccio e che, com’è noto ai residenti, riguardano situazioni che erano incancrenite da anni. Ne cito solo alcuni: riqualificazione della caserma Gavoglio e realizzazione del nuovo parco urbano, ristrutturazione della rimessa ex Sati, costruzione del nuovo ponte Don Acciai, realizzazione del nuovo parcheggio sotto il ponte, allargamento di Via del Lagaccio, realizzazione del nuovo Asilo Birullò all’interno della ex caserma Gavoglio, rifacimento del campo di calcio Felice Ceravolo. Sovente mi sono recato al Lagaccio per parlare con i cittadini ed effettuare sopralluoghi e continuerò a farlo perché chi mi conosce sa che non rifuggo mai il dialogo e il confronto».

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: