In evidenza Senza categoria 

Incidente in aeroporto nella notte, perde la vita un operatore

Intorno all’una di questa notte, durante un’ispezione di routine della pista di volo, un’auto di servizio con a bordo un operatore del Colombo è caduta in mare in corrispondenza dell’estremità ovest del sedime. L’uomo di chiamava Robbiano Sergej e aveva 51 anni. Lascia due figli

Il dipendente di Aeroporto di Genova alla guida del veicolo è purtroppo deceduto. Al momento non è possibile fare ipotesi sulle cause dell’incidente.

I Vigili del Fuoco sono intervenuti per il soccorso con le squadre interne, il soccorso acquatico ed i sommozzatori. Purtroppo per l’uomo non c’è stato più nulla da fare.

I sommozzatori dei Carabinieri e dei VVFF, con la collaborazione della Capitaneria, hanno provveduto alla localizzazione del mezzo e al recupero del corpo.

«L’aeroporto ha ripreso la normale operatività al completamento delle operazioni di gestione dell’emergenza – recita una nota dello scalo – Aeroporto di Genova collabora con le autorità preposte per l’accertamento delle cause del tragico evento. I nostri primi pensieri vanno ai familiari e ai cari del nostro collega così inspiegabilmente e tragicamente scomparso».

«Il primo pensiero è di sgomento. Al di là della dinamica, ancora da accertare, questa tragedia fa comprendere come, anche in luoghi dove la sicurezza è messa al centro dell’azione quotidiana, non si possa abbassare la guardia» dicono Filt Cgil Fit Cisl Uiltrasporti Uil che «si stringono attorno alla famiglia, ai colleghi di lavoro e a tutti gli addetti dello scalo genovese».

In copertina: foto di Roberto Gorini

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: