Comizi elettorali, ecco le 49 postazioni per i manifesti e i 16 siti per i comizi elettorali

L’elenco completo delle postazioni previste per la propaganda elettorale e dei luoghi dove si potranno svolgere i comizi politici in vista dell’Election Day di domenica 12 giugno

La Giunta comunale, su proposta degli assessori ai servizi civici Massimo Nicolò ed alla sicurezza Giorgio Viale, ha approvato la delibera che stabilisce l’itinerario delle postazioni per la propaganda elettorale e la disciplina per lo svolgimento dei comizi elettorali da svolgersi nel territorio comunale in vista dell’Election Day di domenica 12 giugno, il giorno in cui voterà per le elezioni amministrative e per i referendum abrogativi.

49 le postazioni previste per la propaganda elettorale così distribuite:

Municipio I Centro Est:

Largo San Francesco d’Assisi (mt. 36 contro ringhiera e muretto all’incrocio con Via Gavotti)

Mura di Santa Chiara (mt. 36 contro ringhiera di fronte ai civici 7 e 3)

Corso Quadrio (mt. 36 fronte Via della Marina contro cancellate di fronte al civico 28R)

Corso Carbonara (mt. 36 contro giardini “Pietro Rosina” tra i civici 16 e 18)

Corso Firenze (mt. 36 contro ringhiera sopra al vivaio comunale di fronte ai civici 43 e 42 senza ostruire ingresso cantiere)

Corso Paganini (mt. 36 contro muretto di fronte al civico 29)

Salita della Provvidenza (mt. 36 muraglione di fronte al civico 7R – garage – a salire dopo l’Hotel Bellevue)

Via Napoli (mt. 36 contro cancellata scuola civico 2 utilizzando eventualmente anche il muretto più a valle verso Via Spinola)

Municipio II Centro Ovest:

Via Cantore (mt. 36 contro muro e ringhiera uscita autostrada di fronte al civico 8E coprendo quadro volante V25)

Via Fillak (mt. 36 sul muro ferrovia dopo distributore IP verso Certosa)

Via Bologna (mt. 36 contro ringhiera prima del benzinaio AGIP sotto Chiesa con possibilità di proseguire l’installazione lungo il muretto verso il distributore)

Via Milano (mt. 36 contro ringhiera, lato mare, vicino alla fermata bus direzione ponente, verso la nuova rotonda)

Municipio III Bassa Valbisagno:

Viale Bracelli (mt. 36 contro inferriata di fronte ai civici 180-182R pali I.P. 13096)

Via Fontanarossa (mt. 36 contro ringhiera marciapiede sottostante civici 25-27-29 dopo il civico 21)

Corso Montegrappa (mt. 36 contro muretto ferrovia lato Brignole di fronte al civico 11 palo illuminazione pubblica 4391)

Corso Sardegna (mt. 36 dopo tunnel di Corso Torino contro muri deposito FF.SS.)

Municipio IV Media Valbisagno:

Piazzale Parenzo (mt. 36 contro il muretto del torrente Bisagno di fronte al civico mercato)

Via Bobbio (mt. 36 contro il muretto nuovo del torrente Bisagno di fronte al civico 18)

Via Geirato (mt. 36 lungo il muretto del torrente presso il palo illuminazione pubblica D39 lasciando libere le utenze ENEL)

Via Molassana (mt. 36 fronte civico 105A sul muro dopo la pensilina bus in direzione Giro del Fullo)

Via Struppa (mt. 36 contro cancellata Casa di Riposo di fronte al civico 3A senza coprire utenze ENEL e semaforiche)

Piazzale Brigata Severino (mt. 36 – capolinea AMT Prato – con ancoraggio su ringhiera)

Municipio V Valpolcevera:

Via Cambiaso (mt. 36 circa 100 metri prima del paese di Begato, contro muro fronte palo illuminazione pubblica Z52 e muretto di fronte senza occupare la scaletta)

Via Vezzani (mt. 36 fronte civico 20 contro muro torrente)

Via Reta (mt. 36 contro cancellata “Bonfieni” di fronte al civico 2)

Via Nostra Signora della Guardia (mt. 36 fronte Via Massuccone Mazzini)

Via San Quirico (mt. 36 contro muro FF.SS. di fronte al distributore AGIP ed al civico 92)

Via Anfossi (mt. 36 staccati oltre l’apertura del muro contro muro delle FF.SS. di fronte a Via del Municipio)

Municipio VI Medio Ponente:

Via Albareto (Via Hermada) (mt. 36 muro ferrovia)

Via Borzoli (mt. 36 di fronte al civico 224 addossati al muro da pallina linea AMT n° 53 verso il cancello, angolo con Via Venzano)

Via Bianchi angolo Corso Perrone (mt. 36 muraglione antistante concessionaria OPEL)

Via Perlasca (ex Via Argine Polcevera) angolo Via Pieragostini (mt. 36 verso IKEA)

Municipio VII Ponente:

Via Buffa (mt. 36 fronte Via Alassio dopo ingresso del parcheggio

Via Calamandrei (mt. 36 angolo Via Vallecrosia)

Via Pra’ (mt. 36 addossati al muretto FF.SS., tratto a levante del varco aperto nel muretto stesso, in prossimità del civico 32)

Via Ungaretti (mt. 36 contro muro dopo quadro volante V2 (circa 50 metri a monte dell’incrocio con Via Ratto)

Via Ronchi (Multedo) (mt. 36 su ringhiera ingresso sottopasso direzione ponente)

Via Pegli (mt. 36 partendo dal palo di illuminazione pubblica B28)

Municipio VIII Medio Levante:

Corso Saffi (mt. 36 fronte Questura altezza fermata AMT)

Via Tolemaide (angolo ponte Terralba mt. 36 dopo stendardo n. 38 contro cancellata FF.SS.)

Via Carlo e Nello Rosselli (mt. 36 da fermata AMT verso levante)

Via Montezovetto (mt. 36 contro la cancellata della scuola “Barrili” di fronte al civico 10) Via Mosso (mt. 36 contro cancellata Pronto Soccorso incrocio con Corso Europa)

Via Pastore (mt. 36 contro cancellata Clinica Universitaria di fronte a Salita Superiore della Noce)

Municipio IX Levante:

Via Sturla (mt. 36 addossati al muretto del liceo “M. L. King”, civico 63 dal palo della luce D 131)

Via Quinto (mt. 36 contro ringhiera depuratore dopo Via Fabrizi, illuminazione pubblica V6)

Via Timavo (mt. 36 contro ringhiera soprastante Istituto “Giorgi” nei pressi della fermata bus AMT)

Via Casotti (mt. 36 contro cancellata parco Gropallo di fronte al civico 4)

Via Gianelli (mt. 36 contro muro civico 43 capolinea linea AMT n° 15, palo illuminazione pubblica 155)

Per quanto riguarda i comizi elettorali gli stessi si potranno svolgere in 16 luoghi: Piazza Duca degli Abruzzi (Nervi), Piazzale Rusca (Quinto), Piazza Leonardo Da Vinci (Albaro), Piazza Palermo, lato levante (Foce), Piazza Manzoni, lato mare (San Fruttuoso), Piazza Galileo Ferraris (Marassi), Piazzale Parenzo (Staglieno), Via Cairoli, Piazza Matteotti (Portoria), Galleria Mazzini, Piazza Faralli (Portoria), Piazza Piccapietra e Largo XII Ottobre (inclusa scalinata) (Portoria), Piazza Settembrini (Sampierdarena), Piazza Sciesa (Pra’), Piazza Lerda (Voltri), Piazza Rissotto (Bolzaneto), Piazza Tazzoli (Sestri), Giardini Melis (Cornigliano).

Disciplina per lo svolgimento dei comizi elettorali

Le dichiarazioni di occupazione suolo per l’effettuazione di operazioni di propaganda elettorale vengono acquisite dal Comando Polizia Locale, dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 11,00 esclusivamente per via telematica all’indirizzo e-mail: plelettorale@comune.genova.it.

L’ordine cronologico di ricezione delle richieste costituisce l’unico titolo idoneo a determinare la precedenza sull’utilizzo del sito prescelto da parte del richiedente.

Le richieste di occupazione suolo per lo svolgimento dei comizi saranno acquisite dal Comando di Polizia Locale secondo queste modalità:

-l’istanza per un solo comizio deve essere effettuata con quattro giorni di anticipo rispetto alla data richiesta per la piazza/via sopra specificata (calcolati a partire dal giorno successivo alla presentazione);

-le piazze e vie sopra indicate saranno riservate “esclusivamente” ai comizi e a nessun’altra forma di occupazione;

-valutate le circostanze e le compatibilità, entro le 48 ore successive il Comando Polizia Locale concederà apposito nulla osta ovvero negherà la concessione qualora ritenga il sito non idoneo;

-in caso di utilizzo di una delle località sopra individuate per lo svolgimento di un comizio tale da determinare l’allestimento di palchi, tavolati, qualsiasi sorta di impalcature nonché di impianti di amplificazione sonora, strutture per la ricezione del pubblico (panche, sedie, tavoli e quant’altro), le richieste di prenotazione saranno acquisite dall’ufficio preposto con quattro giorni di anticipo rispetto alla procedura sopra descritta.

In occasione di attività temporanee su area pubblica di natura commerciale di vendita e/o somministrazione di alimenti e bevande non è consentita l’esposizione, all’interno o all’esterno di dette attività, di bandiere, drappi o manifesti che possano comportare un’elusione delle disposizioni e dei divieti posti dalla normativa relativa alla propaganda elettorale di cui alla legge 4 aprile 1956 n. 212 e successive modificazioni.

L’utilizzo di bandiere dei partiti e gruppi politici è consentito esclusivamente nelle postazioni fisse, comunemente denominate “gazebo”, debitamente autorizzate ed aventi quale unico fine quello di effettuare iniziative a carattere pubblico nell’ambito della campagna elettorale, allo scopo di identificarne la titolarità.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: