Cento negozi aperti nei vicoli per i Rolli Days

Da venerdì 13 a domenica 15 maggio i palazzi dei Rolli riaprono le porte al pubblico per l’edizione primaverile dei Rolli Days 2022. I commercianti genovesi sono pronti a fare la loro parte per accogliere al meglio concittadini e turisti

In particolare gli esercizi aderenti al Civ sperimentale Centro storico prevedono una serie di aperture straordinarie fino a domenica compresa: si tratta di circa un centinaio di attività economiche dell’area della città vecchia che comprende piazza San Lorenzo, piazza Invrea, via Scurreria, vico degli Indoratori, Campetto, vico San Matteo, piazza Soziglia, via degli Orefici e via Banchi, in accordo anche con i commercianti di via dei Macelli di Soziglia, piazza Lavagna, vico del Fieno e vie limitrofe.

Il perimetro racchiude ben quattro Botteghe storiche – Giovanni Rivara fu Luigi tessuti, Pescetto abbigliamento, Antica Confetteria Pietro Romanengo fu Stefano e Cartoleria Barisone – e tre locali di tradizione – Farmacia del Duomo, Lisi Maglierie e Cremeria Buonafede – e numerosi palazzi del sistema dei Rolli, riconosciuto Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco: Gio Vincenzo Imperiale, Ottavio Imperiale, Squarciafico, Sinibaldo Fieschi Negrone, Ambrogio Di Negro, Grillo e la Basilica delle Vigne con la sua splendida cupola, visitabile ogni weekend in piena sicurezza tramite la piattaforma Kalata!

Ulteriore fiore all’occhiello di questo angolo dei caruggi è il Barchile di Campetto, opera che ha ritrovato il suo antico splendore grazie al recente restauro promosso dal Centro Italiano Femminile (Cif) con il contributo della Fondazione Compagnia di San Paolo.

«I Rolli Days sono ormai un evento consolidato e di eccellenza che, con l’uscita dalla fase acuta della pandemia, rappresenta un appuntamento ancora più atteso e importante, per ciò che rappresenta: il tanto agognato ritorno alla normalità, il momento in cui la città si apre nuovamente ai visitatori – commenta Francesca Pescetto, vicepresidente Confesercenti Genova -. Per questo abbiamo voluto contribuire al successo dell’evento garantendo l’apertura, anche domenica, del centinaio di attività commerciali che compongono il nostro Consorzio, dagli esercizi storici alle tante nuove aperture che sono state possibili negli ultimi mesi grazie ai fondi stanziati dal Comune attraverso il Piano Caruggi».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: