Dopo la morte la presidente della Calabria Santelli la offese sui social. Rinviata a giudizio

Decreto di citazione diretta in giudizio firmata dal pm Walter Cotugno per Paola Castellaro, l’insegnante genovese ex sostenitrice del M5S. Il profilo della donna fu oscurato da Facebook

Tutto era successo nell’ottobre 2020 quando Jole Santelli, da 8 mesi presidente della Regione Calabria, era improvvisamente deceduta all’età di 51 anni a causa di un’emorragia interna dovuta a patologie tumorali di cui soffriva dal 2014. L’insegnante genovese aveva commentato la scomparsa della politica di Forza Italia con la frase «Evvai! Una mafiosa di meno!!! Speriamo chiami Silvio, Giorgio, Sergio, ecc… ecc…». Ora, a seguito della querela delle sorelle di Jole Santelli, Paola e Roberta, dovrà rispondere di diffamazione aggravata.

Il post della professoressa Castellaro non era stato l’unico, in quei giorni, a suonare a molti come offensivo. Un esercito di hater aveva scritto sui social frasi offensive o fortemente inopportune.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: