Giovani rapinatori rintracciati dalla Polizia grazie agli spostamenti del cellulare rubato

person holding iphone showing social networks folder

Avevano aggredito un 27enne alle spalle in via delle Ginestre. Il giovane ha ricevuto al pronto soccorso 25 giorni di prognosi, I malviventi, tra cui un minorenne, erano scappati su un bus e sono stati tracciato grazie alla geolocalizzazione del telefonino rubato

La Polizia di Stato di Genova ha arrestato tre giovani,  di 17, 19 e 21 anni per rapina aggravata in concorso.

La vittima, un 27enne, è stata sorpresa alle spalle dai tre, che lo hanno bloccato  e colpito con violenti pugni al volto per poi strappargli il cellulare, un anello e l’orologio.

Le urla del ragazzo hanno attirato l’attenzione dei condomini dei palazzi limitrofi che minacciando di chiamare le Forze dell’Ordine hanno messo in fuga i rapinatori.

I poliziotti dell’U.P.G.S.P. intervenuti sul posto, sono riusciti ad individuare i fuggitivi su un autobus grazie al tracciamento degli spostamenti del cellulare della vittima. 

I tre, ancora vistosamente affannati ed emotivamente agitati, con le mani gonfie e vistose tracce ematiche sul giubbotto di uno di loro, avevano addosso il cellulare e l’orologio della vittima.

Il Magistrato ha disposto che i due maggiorenni venissero accompagnati presso il carcere di Marassi mentre il 17enne presso un centro di prima accoglienza. 

La vittima è stata accompagnata in ospedale ed è stata dimessa con una prognosi di 25 giorni.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: