Costo dell’energia, Ferro scrive al Governo: «Palestre, piscine e associazioni in ginocchio»

L’assessore allo Sport e alla Tutela dei consumatori Simona Ferro ha inviato una lettera al ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti e al sottosegretario di Stato con delega allo sport Valentina Vezzali per chiedere al Governo interventi di sostegno al mondo sportivo


«Purtroppo – spiega l’assessore Simona Ferro – di fronte a noi si profila una situazione simile a quella dell’anno scorso, con palestre e piscine in profonda crisi anche e soprattutto a causa del caro energia, che sta per dare il colpo finale a un settore già duramente provato. Serve un intervento deciso da parte del Governo: per questo, dopo aver ricevuto mandato in questo senso da parte del Consiglio Regionale, ho inviato al Governo una serie di proposte per venire incontro alle esigenze di aziende e consumatori».
«Si tratta di richieste di buon senso – aggiunge Ferro -, che tengono conto del fatto che il Governo abbia cercato di affrontare il problema con il decreto legge bollette, ma con la consapevolezza che questo intervento risulti essere insufficiente. Abbiamo bisogno di risposte, veloci e praticabili per assicurare a cittadini ed imprese un futuro».


Le richieste, elaborate con l’ausilio e attraverso l’ascolto degli stakeholder, sono:
• Eliminazione oneri accessori e tariffa IVA;
• In subordine: riduzione aliquota IVA dal 22% al 5% per fornitura di energia elettrica, come avvenuto per le forniture di gas;
• Esenzione accise per tutti gli Enti no-profit;
• Possibilità di programmare piani di rientro a 12 mesi e crediti di imposta per le fatture pregresse;
• Contributi economici a fondo perduto speciali;
• Riduzione oneri di sistema.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: