Morte in culla a Borzonasca, trovato morto un bimbo di 7 mesi

mother holding baby cot

I genitori hanno chiamato il 118, ma non c’era già più nulla da fare. La Procura dispone l’autopsia per chiarire le cause della morte

È successo ieri, vero le 13, nel comune dell’Alta Valle Sturla. I genitori, due trentaseienni, hanno raccontato ai carabinieri intervenuti di aver dato da mangiare al bambino e di averlo messo nel lettino dove, però, poco dopo lo avrebbero trovato già morto. La procura ha aperto un fascicolo per indagare sulla porte del piccino e il sostituto procuratore Arianna Chiavattini ha disposto l’autopsia sul corpicino per individuare con certezza le cause del decesso. È probabile che si tratti di un caso di “morte in culla”.

La Sids (dall’inglese Sudden Infant Death Syndrome), o morte in culla, o morte improvvisa del lattante, è la morte improvvisa e inspiegabile di un bambino al di sotto dell’anno di età. È più frequente tra uno e cinque mesi di età e rappresenta una delle cause principali di morte nel primo anno di vita. Nel nostro Paese, si stima che vada incontro a morte in culla 1 nato su duemila. Riguarda quasi sempre bambini apparentemente sani. Il decesso si verifica di solito durante il sonno.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: