camera di commercio 

Sostenibilità e transizione ecologica: le opportunità per le imprese

Webinar organizzato da Camere di Commercio e Regione Liguria mercoledì 17 novembre dalle ore 9.30

La crisi pandemica ha accelerato il processo di mutamento del modello gestionale delle imprese già in atto, avviato con la “rivoluzione digitale”, verso una maggiore sostenibilità e circolarità.

Da recenti analisi condotte a livello nazionale da Unioncamere, si registrano dati interessanti per quelle imprese che stanno investendo sia in sostenibilità che in digitalizzazione:

  • un atteso ritorno ai livelli produttivi pre-Covid entro il 2022 da parte dal 61% delle imprese Green & Digital, contro il più ridotto 55% del resto delle altre imprese;
  • non si è mai ridotta la propria attività produttiva a causa del Covid, per il 13% di queste imprese, contro il 9% delle altre;
  • la quota di imprese che prevedono un aumento dell’occupazione nel 2021 è maggiore tra quelle che hanno investito nella Duplice transizione rispetto alle altre: imprese G&D11% vs 2% nel caso delle altre imprese.
  • Il sistema produttivo italiano e la PA richiederanno il possesso di competenze verdi a 2,2-2,4 milioni di occupati.

A livello comunitario, il pacchetto “Green Deal” fissa l’obiettivo di rendere l’Unione europea la prima economia ad emissioni zero nel 2050, immettendo risorse finanziarie ingenti per supportare questi processi.

È sui principali programmi comunitari disponibili nel periodo 2021-2027 che ci si concentra nel webinar “Sostenibilità e transizione ecologica: le opportunità per le imprese”, organizzato da Camere di Commercio e Regione Liguria, in programma mercoledì 17 novembre dalle ore 9.30. Collegamento online al seguente link della Piattaforma ZOOM: https://bit.ly/3bojdGA.

Particolare attenzione verrà dedicata al Programma Horizon Europe, al PNRR, al Fondo nazionale per l’economia circolare, al futuro POR FESR e alla programmazione INTERREG 2021-27.

L’occasione sarà utile per presentare i servizi disponibili per supportare le imprese in queste dinamiche e le prospettive di sviluppo a livello regionale, tramite il confronto tra Regione, Camere di Commercio, Poli di innovazione e Associazioni di categoria.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: