Quasi due anni dopo la scomparsa, pronto l’ultimo libro di Filocamo, il “Matematico curioso”

Laureato in fisica, co-inventore di Matefitness, divulgatore del festival della scienza, motociclista, tanguero, ha lottato a lungo contro il male che lo ha portato via il 26 gennaio 2020. Ora sta per uscire il libro a cui ha lavorato fino a quando la malattia glielo ha lasciato fare

Giovanni Filocamo aveva lottato, sottoponendosi a diverse operazioni, ma alla fine il male ha avuto la meglio anche sulla sua forza di volontà, quella che lo aveva tante volte riportato in pista. Giovanni Filocamo, scrittore, fisico e divulgatore scientifico, era il motore di Matefitnes (a cui ha dato vita con Manuela Arata e Giuseppe Rosolini), divulgatore al Festival della Scienza dal 2003 al 2014, scrittore di libri di successo.
Giovanni aveva compito 41 anni nell’agosto del 2019.
Si era laureato in fisica presso l’università degli Studi di Genova con una tesi sulla teoria del caos e sue applicazioni in campo atmosferico e climatologico. Era stato consulente scientifico nel progetto di costruzione del ponte sullo stretto di Messina. Si era impegnato anche nel Cicap, il Comitato italiano per il controllo delle affermazioni sulle pseudoscienze.
Amava il tango, tanto che aveva applicato la fisica anche a quello. Il suo primo libro si chiama proprio “La fisica in ballo: che rapporto c’è tra la fisica e il tango argentino?”. Seguirono molte altre pubblicazioni: con Luca Caridà “Il mistero del più”. Poi “Mai più paura della matematica: come fare pace con numeri e formule”, “Il matematico curioso: dalla geometria del calcio all’algoritmo dei tacchi a spillo”, “Mai più paura della fisica: come fare pace con entropia e piani inclinati”. “Il matematico continua a curiosare: dall’algebra della pizza alla formula del cacciavite”. Infine “La matematica è un’opera d’arte”.

Ora il fratello Federico annuncia che il suo ultimo libro, quello a cui ha lavorato fino alla fine, è stampato e tra poco sarà in vendita. Si chiama “La Matematica si impara giocando, curiosità e giochi di intelligenza per chi [non] ama la matematica”, per i tipi di Gribaudo. Sono contenuti anche “giochi” matematici che il lettore potrà provare a risolvere. Chi, tra i suoi amici, non ricorda Giovanni alle prese con i rompicapo del Piccolo Mondo di Stavros Dapergolas, in via Ravecca?

Nel libro oltre agli enigmi matematici tanto cari a Giovanni: ci sono rompicapo geometrici e logici, ma anche quelle in cui bisogna applicare il “pensiero laterale”, problemi che richiedono analisi da più punti di vista. La copertina propone la pubblicazione come una sorta di manuale di istruzioni per serate divertenti con gli amici e in famiglia.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: