Racing Force Group comunica l’intenzione di quotarsi in borsa

Il gruppo leader nei dispositivi di sicurezza per il motorsport, con sede a Ronco Scrivia, titolare dei marchi OMP e Bell, è una delle eccellenze industriali del nostro territorio

Racing Force S.p.A., società capogruppo di Racing Force Group (“Racing Force” o la “Società“) annuncia oggi l’intenzione di procedere ad una IPO (la “Quotazione“) delle azioni ordinarie della Società su AIM Italia (Euronext Growth Milan a partire dal 25 ottobre 2021), sistema multilaterale di negoziazione (“AIM“) organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A..

«Si tratta di un nuovo traguardo nel nostro percorso di crescita – ha commentato Paolo Delprato, Presidente e Amministratore Delegato di Racing Force Group – La quotazione ci garantirà ancora maggior visibilità e prestigio a livello internazionale e ci permetterà di accelerare sui futuri piani di sviluppo del Gruppo. Dopo le importanti acquisizioni del 2019 e i lusinghieri risultati che abbiamo raggiunto anche durante i mesi di emergenza sanitaria, riteniamo che l’operazione allo studio possa garantire il miglior supporto agli ambiziosi piani per i prossimi anni. Io e tutto il management resteremo fortemente coinvolti nella guida e nella gestione del Gruppo, garantendo continuità di impegno, strategie e valori, nell’interesse dei nostri dipendenti, clienti, fornitori e degli investitori che crederanno nel progetto».

Il flottante necessario ai fini della quotazione sarà costituito mediante un collocamento privato (l'”Offerta“) riservato a investitori qualificati in Italia e a investitori istituzionali all’estero in operazioni offshore come definito e in conformità della Regulation S dello United States Securities Act del 1933, come successivamente modificato (il “Securities Act“), con esclusione dei paesi in cui l’Offerta non è consentita in assenza di specifica autorizzazione da parte delle autorità competenti, in conformità alle leggi applicabili in materia di titoli, ovvero in virtù di una deroga a tali leggi.

L’Offerta comprenderà: (i) l’emissione di nuove azioni ordinarie della Società (le “Nuove Azioni“) derivanti da un aumento di capitale, con esclusione del diritto d’opzione, per un importo complessivo stimato tra EUR 20 milioni e EUR 25 milioni, e (ii) la vendita di azioni ordinarie esistenti della Società (le “Azioni Esistenti” e insieme alle Nuove Azioni le “Azioni“) da parte di alcuni degli azionisti esistenti (gli “Azionisti Venditori“), per un importo minimo complessivo finalizzato ad un flottante minimo del 25% del capitale sociale ordinario totale della Società dopo l’esecuzione dell’Offerta, escluse le Azioni in sovrallocazione (come definite di seguito).

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: