Da venerdì a domenica luce e musica elettronica accendono i Rolli Days

“Rolli Plays”, nuovo format dal vivo di musica e luci per accompagnare l’esperienza di visita dei Palazzi dei Rolli, vede tra i protagonisti Lilia Yakushin, Bruno Bavota e Francesco Tristano. IL PROGRAMMA

Curato da Forevergreen.fm e Rst Events, il nuovo format vede l’armonia acustica del pianoforte dialogare con i colori e le luci sulle architetture dei Palazzi dei Rolli, tra contaminazioni elettroniche al calar del sole.

L’idea alla base del progetto-formato Rolli Plays è quella di accompagnare l’esperienza di visita dei Palazzi dei Rolli con una proposta musicale e visiva integrata ai Rolli Days, fruibile da un ampio pubblico e contestualmente da un pubblico giovane, veicolata attraverso lo strumento del pianoforte, di linguaggi contemporanei elettronici e di dispositivi luminosi e visivi nello spazio urbano a valorizzazione del patrimonio storico-culturale della città.
Il pianoforte è lo strumento maggiormente conosciuto al mondo, la sua armonia ed essenzialità stilistica ben si sposano con il format di visita dei Rolli Days in contaminazione con la musica elettronica. Ugualmente l’offerta visiva con l’illuminazione di luci sui palazzi storici e il visual divulgativo sono linguaggi e storytelling facilmente comprensibili e interessanti per il pubblico.
Il progetto artistico per i Rolli Days 2021 si compone di performances dal vivo di classica-contemporanea e musica elettronica per pianoforte e di illuminazioni di luci sui palazzi storici, tutto ospitato presso i principali Palazzi dei Rolli e in Via Garibaldi.


Programma


Venerdì 8 ottobre
Via Garibaldi (verso Palazzo Tursi)
Concerto inaugurale e spettacolo di illuminazione dei Palazzi dei Rolli
ore 20.00 LILIA YAKUSHIN – piano solo
F. Chopin – Ballata n. 3 op. 47
M. Ravel – Sonatina, Modéré, Mouvement de Menuet, Animé,
F. Liszt – dagli Anni di Pellegrinaggio: Sonetto 47 del Petrarca, Après une Lecture du Dante. Fantasia quasi Sonata Sabato 9 ottobre
Cortile di Palazzo Tursi
Programmazione diurna – Concerti per piano solo
ore 12.00 – 12.45 Giovanni Pisanu (Haydn Sonata Job XVI n. 50, Beethoven Sonata op. 110, Chopin Scherzo n. 1 op. 20, Kabalevsky Rondò op. 59)
ore 13.00 – 13.45 Mattia Lorenzini (Liszt prima leggenda, Chopin op. 25 n. 10, Chopin sonata n. 3)
ore 14.00 – 14.45 Lilia Yakushin (Chopin – Ballata n. 3 op. 47, Ravel – Sonatina, Modéré, Mouvement de Menuet, Animé, Liszt – dagli Anni di Pellegrinaggio: Sonetto 47 del Petrarca, Après une Lecture du Dante. Fantasia quasi Sonata)
ore 15.00 – 15.45 Michele Carraro e Clarissa Carafa in duo (4 Leggende op. 59 di Dvorak, Dolly di Fauree, 2 danze norvegesi di Grieg, Mozart sonata in re maggiore K381)
ore 16.00 – 16.45 Christian Pastorino (Beethoven sonata op. 57, Chopin sonata op. 35)
Via Garibaldi (verso Palazzo Rosso)
Una maratona di 6 ore per una sola artista al pianoforte
ore 12.00 – 18.00 6H PIANO CONTINUM con Lucia Lo (Liszt, Chopin, Debussy, Satie)
Via Garibaldi (verso Piazza Fontane Marose)
Un pianoforte per tutti, aperto alla città e al pubblico dei Rolli Days
ore 12.00 – 18.00 OPEN PIANO
Via Garibaldi (verso Palazzo Tursi)
Concerto e spettacolo di illuminazione dei Palazzi dei Rolli
ore 20.00 BRUNO BAVOTA – piano, acoustic guitar & live electronics.
Domenica 10 ottobre
Cortile di Palazzo Tursi
Programmazione diurna – Concerti per piano solo
ore 12.00 – 12.45 Elias Bruno Urbina (Beethoven Sonata n17 op. 31 n2, Grieg pezzi lirici volume 1 op. 12, Franck preludio corale e fuga, Debussy Rêverie, Chopin Studio op.10 n9)
ore 13.00 – 13.45 Lorenzo Famà (Beethoven Sonata op. 22, Liszt Tarantella da Venezia a Napoli, Chopin Studi n. 1- 4-5, op. 10, Debussy Studio Cromatico)
ore 14.00 – 14.45 Luca Terzolo (Impro)
ore 15.00 – 15.45 Naomi Tistarelli (R. Schumann Davidsbündlertänze op. 6, Novelle tra op. 21 n8)
ore 16.00 – 16.45 Simone Sammicheli (R. Schumann Carnaval op. 9, Liszt Valse impromptu, Liszt Etudes d’execution trascendente d’apres, Paganini S.140 n. 1-2-3)
Via Garibaldi (verso Palazzo Rosso)
Una maratona di 6 ore per una sola artista al piano
ore 12.00 – 18.00 6H PIANO CONTINUM con Silvia Zoe Cirillo (Scarlatti, Debussy)
Via Garibaldi (verso Piazza Fontane Marose)
Un pianoforte per tutti, aperto alla città e al pubblico dei Rolli Days
ore 12.00 – 18.00 OPEN PIANO
Via Garibaldi (verso Palazzo Tursi)
Concerto internazionale e spettacolo di illuminazione dei Palazzi dei Rolli
ore 20.00 FRANCESCO TRISTANO – piano & live electronics


INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI VACCINI

Bio artisti serali
Lilia Yakushin è una pianista che ha iniziato i suoi studi con i Maestri Roberto Lizzio, Sara Marchetti e Luisella Ginanni e con Gianfranco Carlascio al Conservatorio N. Paganini e Daniele Fredianelli, collaborando come pianista accompagnatrice e studiando il repertorio vocale e cameristico sotto la guida dei Maestri Giovanni Lippi e Leonardo Nicassio.
Ha vinto diversi premi e borse di studio in concorsi pianistici tra cui Cortemilia International Music Competition, Concorso Pianistico La Palma d’oro di San Benedetto del Tronto e le borse di studio G. Ponta e New York Classical Music Society. Nel 2018 ha suonato nell’ambito della manifestazione “Rapallo al pianoforte” e si è esibita più volte da solista nell’ambito della rassegna VicoPiano. Nel 2019 si è esibita presso i Musei Vaticani di Roma in duo con la violoncellista Carola Puppo nell’ambito della rassegna Museidisera e nel 2021 in occasione del Levanto Music Festival – Amfiteatrof e nella rassegna Gems à la Paganini.
VIDEO: https://youtu.be/4F9TI7-s1T8
Bruno Bavota è un giovane compositore e polistrumentista italiano. Armato di una pedaliera di effetti e processori, Bavota manipola la sua musica in tempo reale durante la sua performance muovendosi abilmente tra pop da camera e modern-classic.
Già paragonato ad artisti del calibro di Dustin O’Halloran, Nils Frahm, Ludovico Einaudi ed Ólafur Arnalds, ma distinguendosi con uno stile unico, Bruno Bavota torna con il nuovo album “Get Lost” per Temporary Residence dopo il debutto “Re_Cordis” ad inizio 2019.
L’artista ora esplora i suoni intorno al piano: la risonanza, il silenzio e l’atmosfera acustica dello spazio vitale e respiratorio in cui risiede il pianoforte.
VIDEO: https://youtu.be/W5MKlUbXLxM
Francesco Tristano è un pianista e compositore nato in Lussemburgo nel 1981 che si avvicina alla sua arte con un’attitudine pianistica sperimentale che lo contraddistinguono come uno degli artisti più significativi degli ultimi tempi. Diplomatosi alla prestigiosa Juilliard School di New York, dopo avere studiato ai conservatori di Bruxelles, Lussemburgo, Parigi e Riga, Tristano ha un contratto con la Deutsche Grammophon, il non plus ultra delle etichette discografiche di musica classica, sviluppando progetti che includevano Bach e Cage, Stravinskij e Ravel. Nel 2004 ha vinto il primo premio al Concorso Pianistico Internazionale di Musica Contemporanea di Orléans, (Francia) e ha pubblicato più di dodici album durante la sua straordinaria ascesa internazionale.
Ha suonato con molte orchestre di prestigio come la Russian National Orchestra, l’Hamburger Symphoniker e la Hanoi Philharmonic. Ha fondato il suo ensemble da camera, i New Bach Players.
Tristano combina la sua formazione classica alla musica elettronica, interesse che ha coltivato fissando collaborazioni con alcuni dei Dj più rappresentativi della scena attuale – da Carl Craig a Derrick May, fino a Moritz von Oswald – portandolo in cima alle line-up dei migliori club e festival del mondo.
Pioniere di una ibridazione creativa tra epoche e stili musicali, Francesco Tristano è un artista d’avanguardia a tutto tondo.
VIDEO: https://youtu.be/gwRPzQkK8Fg

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: