Detenuto aggredisce e ferisce gravemente poliziotto a Pontedecimo

Un 35enne detenuto per scontare una pena conseguente a reati sessuali e, quindi, nel reparto in cui sono i sex offender separati dagli altri detenuti per difenderli da questi, ha aggredito il poliziotto penitenziario a calci e pugni

Verso le ore 15.00 di ieri pomeriggio un detenuto di circa 35 anni M.L. , condannato per reati di violenza sessuale , rapina e resistenza, fine pena 2028, per futili motivi ha aggredito con schiaffi e pugni il poliziotto di servizio al secondo piano del reparto sex-offender, procurandogli varie tumefazioni, contusioni e persino svenimento. Solo grazie all’intervento dei colleghi accorsi, il poliziotto è stato tratto in salvo e trasportato d’urgenza con ambulanza presso ospedale Villa Scassi , dove è tutt’ora ricoverato.

«Ci risiamo, ancora una grave aggressione ai danni della Polizia Penitenziaria! I poliziotti continuano a riportare, non in pochi casi, lesioni anche di natura permanente. Ieri pomeriggio è accaduto – presso la Casa Circondariale di Genova Pontedecimo , ma sono mediamente due al giorno le aggressioni dei detenuti ai danni degli operatori penitenziari in tutto il Paese, rispetto alle quali si registra la sostanziale inerzia del Ministero e, più in generale, del Governo”. Lo dice è Fabio Pagani, segretario Regionale della UilPa Polizia Penitenziaria.

«A questo punto – continua il sindacalista – riteniamo che il tempo per il Governo, il presidente Draghi, la ministra Cartabia e il Sottosegretario Sisto sia scaduto e che debbano dare consequenzialità agli annunci aprendo i tavoli di confronto tematici con le organizzazioni sindacali, avviando la revisione del modello custodiale, anch’essa più volte proclamata. Tali detenuti sex – offenders sono separati, tutelati dalla restante popolazione detenuta e poi si permettono di aggredire chi li protegge. Il Sistema va rivoluzionato, altrimenti prevediamo il rapido e ulteriore aggravarsi delle tensioni e delle criticità e, nostro malgrado, anche un probabile inasprirsi del confronto di natura sindacale»

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: