Sestri ponente, inseguito, pestato e lasciato per strada sanguinante

È intervenuta la Polizia che, però, ha incontrato non poche difficoltà a ricostruire l’accaduto perché i potenziali testimoni hanno cercato in ogni modo di non raccontare quanto era successo

Omertà. A coprire la dinamica di un fatto che è solo la punta dell’iceberg di un problema che da tempo denunciano gli abitanti del quartiere. Sono loro a parlare di persone ubriache soprattutto di notte, di liti e confronti anche fisici che questa volta sono terminati in ospedale. Ieri sera, intorno alle 23, sono stati alcuni passanti a vedere in via Bianchieri (quindi nel pieno centro della delegazione) un uomo, un 39enne romeno, per terra, coperto di sangue. Il ferito, chiaramente vittima di un pestaggio selvaggio, è finito in codice rosso al Villa Scassi.

È intervenuta la Polizia di Stato che ha cercato immediatamente di ricostruire l’accaduto ed è appena riuscita a capire che la lite dell’uomo con un connazionale era cominciata nella una bottega di artigianato alimentare venditore di kebab ed era poi finita in strada, con l’aggressore che ha raggiunto la vittima e l’ha massacrata di botte per poi dileguarsi.

Quando i poliziotti sono arrivati, la saracinesca del venditore di kebab era chiusa, ma all’interno c’erano sia il titolare sia alcune persone: diversi avventori in stato di ebbrezza. Tutte persone che hanno probabilmente assistito alla scena, ma che non hanno collaborato granché alle indagini, che ora stanno proseguendo nel tentativo di ricostruire l’intera dinamica e tentare di individuare il colpevole.

Quello che è certo è che la gente della zona da tempo denuncia il degrado della vivibilità a causa di gruppi di persone spesso in stato di ebbrezza che frequentano il quartiere. La percezione di sicurezza da qualche tempo è crollata e c’è chi comincia ad aver paura a rientrare la sera o a portare fuori il cane quando cala il sole.

L’episodio avvenuto non è una casualità, ma l’evidenza che a Sestri c’è qualcosa che non va e su cui bisogna intervenire prima che il clima peggiori ulteriormente.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: