Bagnasco: «Inaccettabili le aggressioni no vax, tanto più dopo 130mila morti»

Il capogruppo di Forza Italia in commissione Affari Sociali alla Camera: «L’aumento dei casi di odio, alle cronache in questi giorni, sono infatti un dato a dir poco allarmante che, non solo rischia di creare disinformazione e rallentare la campagna vaccinale, ma anche di demarcare una linea netta nell’opinione pubblica»

«Le aggressioni sono sempre inaccettabili, soprattutto quelle a danno di giornalisti, operatori sanitari, medici, amministratori locali, politici e di tutti coloro che sono impegnati in prima linea ma, ancora di più, se queste avvengono a causa dei no vax, dopo che il nostro Paese ha pianto 130mila morti per COVID-19. L’aumento dei casi di odio, alle cronache in questi giorni, sono infatti un dato a dir poco allarmante che, non solo rischia di creare disinformazione e rallentare la campagna vaccinale, ma anche di demarcare una linea netta nell’opinione pubblica italiana. Solidarietà pertanto a coloro che sono stati aggrediti, con la determinazione che questo non si ripeta e che i fatti accaduti restino casi isolati da dimenticare al più presto». Così l’onorevole Roberto Bagnasco, capogruppo di Forza Italia in commissione Affari Sociali alla Camera.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: