Profughi afgani contatti di caso Covid nel centro di via Liri a Genova

Non si tratta di persone positive, almeno per adesso, ma di soggetti che sono stati a contatto con un positivo

I primi profughi fuggiti da Kabul sono arrivati in Liguria una settimana fa. In 200, di cui 80 bambini, sono stati destinati all’ospedale militare di Sanremo. Anche il Comune di Genova ha organizzato l’accoglienza coinvolgendo le organizzazioni del terzo settore. L’accoglienza nella struttura di via Liri dei contatti di caso, però, risponde direttamente alle esigenze sanitarie della quarantena.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: