Corso gratuito di avviamento allo sport del Comitato Paralimpico

«Alle società sportive che si occuperanno dell’organizzazione e realizzazione del corso, il CIP Liguria assegnerà un contributo che arriverà – annuncia l’assessore regionale allo sport Simona Ferro – direttamente alle società sportive ed è variabile in relazione alle esigenze ed allo sforzo richiesto alla società sportiva»

Parte oggi il bando del CIP (Comitato Italiano Paralimpico) che consente alle persone con invalidità (No INAIL) di effettuare un corso gratuito di “avviamento allo sport” in una disciplina a scelta.

Il bando è stato istituito grazie alla collaborazione tra CONI, CIP e Regione Liguria attraverso una convenzione in cui il settore sport della Regione Liguria collabora offrendo il suo sostegno per la diffusione dello sport paralimpico. È in virtù di questo accordo che Francesco Bocciardo con la sua esperienza come dipendente dell’ente, ma soprattutto come atleta plurimedagliato paralimpico, ha costruito questo progetto. «È per me un onore – prosegue l’assessore Simona Ferro – poter dire di aver contribuito a rendere più accessibile lo sport per chi ha una invalidità. Oggi noi gioiamo per le imprese dello sport nazionale: prima con il grande tennis e gli Europei di calcio, oggi con le Olimpiadi e domani con le Paralimpiadi che ci dimostrano come l’impossibile diventa possibile, come l’impresa straordinaria è ordinaria per chi mette passione, impegno e tanta forza di volontà. Per questo c’è bisogno di poter offrire ai tanti che lo desiderano un avviamento allo sport per poter contribuire a migliorare, anche solo in parte, la loro qualità di vita ed in questo Regione Liguria è sempre in prima linea a sostegno di chi ha bisogno”.
I soggetti beneficiari di questo bando sono le società e associazioni sportive. A tale scopo, sono previste 4 linee di intervento, il cui contributo aumenta in base allo sforzo richiesto alla società:
Linea 1: Percorso di orientamento di 5 lezioni che danno diritto a euro 100,00 per ogni soggetto che vi parteciperà;
Linea 2: richiede l’erogazione di almeno 40 ore di lezione con istruttore; la società avrà diritto a euro 500,00 per ogni soggetto che parteciperà al corso;
Linea 3: richiede l’erogazione di almeno 40 ore di lezione con istruttore, integrata con una valutazione finale in cui devono essere descritte le capacità motorie ad inizio e fine del percorso; la società sportiva avrà diritto a euro 600,00 per ogni soggetto che parteciperà a questo corso;
Linea 4: richiede l’erogazione di almeno 40 ore di lezione con istruttore, nonché la sottoscrizione di un accordo tra la società sportiva e l’ente/associazione, e la stesura di un percorso formativo personalizzato sul soggetto; la società sportiva avrà diritto a euro 700,00 per ogni soggetto che parteciperà a questo corso.
La società sportiva, per accedere al contributo, dovrà inviare al CIP Liguria la seguente documentazione:
“Modulo di avviamento nuovo atleta” (allegato A) (diverso se il beneficiario è maggiorenne o minorenne, allegato A1), con modulo privacy (diverso se il beneficiario è maggiorenne o minorenne) compilato e firmato dalla persona destinataria del corso e dal presidente della società/associazione sportiva;
Programma del corso (redatto su carta intestata societaria e firmata dal Presidente), nella quale si dovranno indicare i giorni e la sede di allenamento (in modo da consentire ad un rappresentante del CIP di verificare la presenza della persona agli incontri);
Le richieste, comprensive di tutta la documentazione, dovranno essere inviate al Comitato Regionale Ligure CIP, all’indirizzo liguria@comitatoparalimpico.it.
Sarà possibile presentare domanda dal 04/08/2021 fino ad esaurimento budget e comunque non oltre venerdì 30/09/2021.

Per maggiori informazioni consultare il sito www.comitatoparalimpico.it alla sezione dedicata: http://www.comitatoparalimpico.it/liguria/news/5874-progetto-di-avviamento-allo-sport-per-invalidi-civili-cip-liguria.html

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: