Riaperta ieri a doppio senso, dopo 5 mesi di disagi, la statale dei Giovi

Chiusa per una frana dall’11 febbraio al 17 aprile e a senso unico alternato, con enormi problemi per la vallata

È stata riaperta al traffico con doppio senso di marcia la Statale 35 dei Giovi, che era stata chiusa al traffico a seguito di uno smottamento avvenuto l’11 febbraio scorso al km26 in un tratto all’interno del territorio comunale di Ronco Scrivia. Dal 17 aprile il tratto era stato riaperto a senso unico alternato e alcuni giorni dopo, dal 19 aprile, era stata attivata l’esenzione del pedaggio autostradale nel tratto tra Ronco Scrivia e Busalla, sull’autostrada A7 in entrambe le direzioni fino al completamento dei lavori. «Quella frana – ricorda l’assessore alla Difesa del suolo Giacomo Giampedrone – aveva determinato pesanti disagi ai residenti di Ronco Scrivia e dei comuni limitrofi. Per questo avevamo chiesto e ottenuto l’esenzione del pedaggio autostradale perché l’autostrada costituiva prima l’unica viabilità percorribile tra Ronco e Busalla e, con la riapertura a senso unico alternato, un’alternativa fondamentale per evitare code e disagi a chi doveva spostarsi lungo quel tratto della valle Scrivia. Si è trattato di un primo intervento indispensabile per ripristinare le condizioni di sicurezza e garantire la riapertura della strada – conclude – realizzato grazie alla sinergia e alla collaborazione tra la Regione, il Comune di Ronco Scrivia e Anas».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: