Presentato il nuovo logo di Amt che ora si occupa anche del trasporto extraurbano

Per la composizione del nuovo logo sono stati utilizzati elementi grafici presenti nei loghi Amt Genova e Atp Esercizio ed elementi concettuali riconducibili all’esperienza delle due aziende di trasporto pubblico per richiamare la storia e l’esperienza delle due realtà. Campora: «Amt negli ultimi anni sta investendo ingenti risorse finanziarie, strumentali e umane per potenziare la sua presenza sul territorio genovese e rendere più efficiente e capillare il servizio svolto a favore della nostra città»

Il 1° gennaio dall’integrazione tra il bacino urbano e quello metropolitano nasceva la nuova AMT, diventata, in virtù di questa strategia, uno dei più grandi player di trasporto pubblico a livello nazionale. Oggi, sei mesi dopo, viene presentato il nuovo marchio che racconta questa nuova realtà a servizio della città di Genova e dell’area vasta metropolitana

«Il cambio di logo – dicono all’azienda – è stata una decisione importante, operata in stretta collaborazione con Comune di Genova e Città Metropolitana, per evidenziare la discontinuità nello sviluppo aziendale. Nella storia di AMT i cambi di logo hanno sempre segnato le tappe aziendali più significative: da UITE ad Azienda Municipalizzata Trasporti, quindi Azienda Mobilità e Trasporti e ora una AMT che copre tutta l’area metropolitana. Il nuovo marchio AMT contiene in sé il carattere, la missione e la visione della nuova azienda. Innovazione e continuità sono ricordati tanto nelle linee grafiche quanto nel payoff riportato sotto al logo. Il tratto grafico dell’acronimo AMT resta lo stesso, nel segno della continuità e della memoria storica collettiva; colore e lettering sono in linea con quelli che caratterizzavano le due precedenti aziende. Per la prima volta viene inserito nel logo un payoff che lega il nome dell’azienda alla sua strategia: “Mobilità e Innovazione”, due concetti che caratterizzeranno lo sviluppo attuale e futuro di AMT, sempre più orientata ad affrontare il tema della mobilità in una visione più ampia e a introdurre innovazione in ogni attività progettata e gestita. Per contraddistinguere ancora meglio la complessità del servizio gestito e sottolineare la peculiarità multimodale di AMT, il nuovo concept si è sviluppato con la rappresentazione grafica dei diversi rami aziendali, evidenziati da colori definiti che mettono in risalto le specifiche linee di prodotto: autobus, metropolitana, ascensori, funicolari e tutte le altre modalità di trasporto e servizio. Si ribadisce in questi elementi la volontà di AMT di essere un player che lavora per contraddistinguere la città di Genova e l’area metropolitana per il suo sistema di trasporti pubblici, basti pensare allo sviluppo del grande progetto 4 assi, alla transizione energetica sempre più significativa verso una mobilità sostenibile e green, l’attenzione verso le peculiarità del territorio, la volontà di dare risposta alle esigenze di mobilità ai cittadini che vivono e ogni giorno si muovono nel grande territorio metropolitano».

«Amt è un’azienda che negli ultimi anni sta investendo ingenti risorse finanziarie, strumentali e umane per potenziare la sua presenza sul territorio genovese e rendere più efficiente e capillare il servizio svolto a favore della nostra città – dichiara Matteo Campora, assessore alla Mobilità Integrata e ai Trasporti del Comune di Genova -. Il Comune di Genova è a fianco di AMT in un lungo percorso che, una tappa alla volta, è destinato a indirizzare la nostra mobilità verso una direzione di maggiore efficienza e sostenibilità, rispondendo in modo puntuale alle esigenze dei cittadini genovesi. Una mission, portata avanti insieme alla nostra Amministrazione, ben rappresentata graficamente e sintetizzata dal nuovo marchio, perfettamente in linea con la storia dell’azienda e con il rapporto simbiotico che la lega alla Città e oggi, a tutta la Città Metropolitana di Genova».

«Il cambio di logo rappresenta sempre una tappa importante nella vita di un’azienda. L’integrazione dei due bacini, urbano e provinciale, è per AMT una di queste tappe – sottolinea Marco Beltrami, Presidente di Amt – Il nuovo logo è stato pensato proprio per sottolineare ulteriormente e celebrare la nuova Amt, nata dalla fusione di servizio urbano e provinciale. Ci tengo a evidenziare poi due ulteriori aspetti che sono parte integrante e qualificante del progetto: i loghi per i diversi servizi e il payoff. Aiutano ad ampliare la forza comunicativa del nuovo logo, arricchendolo di precisione e prospettiva strategica. Questo nuovo logo accompagnerà Amt nella sua crescita a servizio di tutti i cittadini metropolitani».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: