Gli open day Astrazeneca delle Regioni erano autorizzati da Comitato tecnico scientifico nazionale

Il verbale della riunione del 12 maggio scorso, avvenuta presso la Protezione Civile, dice chiaramente che il Cts non rilevava «motivi ostativi a che vengano organizzate dalle differenti realtà regionali iniziative quali i vaccination day, mirate a offrire in seguito ad adesione/richiesta volontaria i vaccini a vettore adenovirale a tutti i soggetti di età superiore a 18 anni»

Nel documento che prova il via libera delle strutture nazionali, si può leggere chiaramente il via libera agli open day poi organizzati da diverse regioni. In realtà Astrazeneca e Johnson&Johnson erano riservati agli over ’60, ma il Cts aveva autorizzato l’uso sui volontari da 18 anni in su. Ieri il dietrofront dello stesso Cts e la «forte raccomandazione» a non usare Astrazeneca su ragazzi e adolescenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: