Ansaldi: «Immunità di gregge possibile in autunno in Liguria»

Il direttore della Prevenzione di Alisa: «Succederà quando ci sarà il 70% di copertura dell’intera popolazione»

«Io penso e spero che le dosi di vaccino a nostra disposizione aumenteranno, quindi la Liguria verosimilmente in autunno potrà raggiungere l’obiettivo dell’immunità di gregge, ma dipende da quale sarà la curva di crescita della disponibilità di vaccino» ha detto Ansaldi, questa sera, nella conferenza stampa di fine giornata. «Da un punto di vista strettamente matematico – na concluso Ansaldi – si raggiungerà l’immunità di gregge quando avremo il 70% di copertura dell’intera popolazione».

«Il quadro epidemiologico è caratterizzato nelle ultime settimane da una diminuzione dell’incidenza che in questo momento è inferiore a quella che avevamo prima della terza ondata e in miglioramento ha detto Ansaldi -. Oggi in tutte le province l’incidenza è inferiore a 2 casi su 10.000, su base regionale abbiamo incidenza tempo cumulativa di 114 casi su 100mila che indica una ridotta circolazione del virus e questo si riflette su il nostro RT che oggi è pari 0.8, con un rischio globale da area gialla. In particolare, l’incidenza cumulativa ogni 100mila abitanti negli ultimi 7 giorni è di 118 positivi nel savonese, 76 nello spezzino, 114 nell’imperiese e 109 nell’area genovese. Grazie all’aumentare della copertura vaccinale è cambiata l’epidemiologia e si è osservata una netta diminuzione dell’incidenza negli over 80, in aprile sfioriamo un 50% in meno della circolazione rispetto alle altre fasce di età».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: