Finge di vendere fiori e deruba un’anziana, arrestato dai Carabinieri

Negli ultimi mesi le denunce relative a questo tipo di reato si sono moltiplcate. Questa volta l’autore è finito in manette. È successo in piazzale Parenzo

Un 35enne di nazionalità marocchina è stato arrestato ieri dai Carabinieri che erano in zona per un controllo dopo aver derubato un’anziana donna con una tecnica molto diffusa che carpisce le persone che fanno l’errore di aprire il portafoglio davanti al venditore. I malviventi si fingono venditori di fiori, insistendo soprattutto presso gli anziani perché effettuino un acquisto e, quando la vittima apre il portamonete arraffano con destrezza le banconote che sono contenute, coprendosi col fascio di rose che porta con sé. A volte i derubati si accorgono di quanto è successo soltanto quando aprono di nuovo il portafoglio per pagare qualcosa. Questo tipo di comportamento ha generato grande diffidenza tra i genovesi e danneggia anche i venditori che tentano solo di sbarcare il lunario. Nonostante questo, c’è sempre qualcuno che ci cade e non presta attenzione durante il pagamento.
Questa volta, però, al borseggiatore (che aveva asportato 45 euro dal portafoglio della malcapitata) è andata male. I Carabinieri lo hanno pizzicato e lui è finito in manette. La refurtiva è stata restituita alla legittima proprietaria.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: