32 morta di emorragia cerebrale, i parenti donano gli organi

La donna, dopo l’osservazione di 6 ore, è stata dichiarata ufficialmente deceduta. La famiglia ha acconsentito alla donazione degli organi e, in accordo con il San Martino, ha acconsentito anche a comunicare l’informazione

Un estremo atto di generosità, perché, nel dolore della scomparsa, qualcuno possa sopravvivere grazie a lei.
Il caso di T. F. insegnante trentaduenne nei giorni scorsi vaccinata con Astrazeneca, è attualmente al vaglio dei medici per scoprire se esiste un nesso tra la trombosi con conseguente emorragia cerebrale, che la ha portata al decesso, e l’inoculazione del vaccino.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: