Piazza Montano, tre proposte per l’attraversamento a raso

Ecco le proposte per l’attraversamento pedonale su piazza Montano richiesto da molti cittadini impossibilitati ad usare il sottopasso, inaccessibile a tutti durante le allerte meteo. Quale preferite?

Sono state elaborate su richiesta del Municipio Centro Ovest dalla Direzione Mobilità del Comune (Settore Regolazione, Ufficio Impianti Tecnologici) e sono state portate in discussione, spiega il presidente Fabrizio Maranini, nella Commissione Viabilità

Attraversamento tracciato in prossimità del civico 10 R di piazza Montano e collegato all’isola centrale

Opere necessarie
Arretramento linea d’arresto del movimento 3V ed eventualmente delle relative lanterne semaforiche (con annesso palo a sbraccio)
Installazione delle paline e delle lanterne pedonali
Esecuzione opere per i disabili (riprofilatura marciapiedi, installazioni codici loges)
Allargamento marciapiede in corrispondenza del movimento 8V con restringimento delle corsie Tracciamento segnaletica orizzontale
Ricalibrazione piani semaforici
Aspetti positivi
Gestione dell’impianto e dei tempi semaforici quasi immutata Costi di intervento impiantistici limitati
Allargamento del marciapiede dell’isola centrale lato mare
Aspetti negativi
Possibile scarso utilizzo da parte degli utenti in quanto il percorso pedonale sostitutivo del sottopasso viene allungato di circa 160 metri (distanza calcolata tra i due accessi del sottopasso).


Attraversamento tracciato in prossimità del civico 26 R e collegato all’isola centrale

Opere necessarie
Realizzazione per la direttrice levante/ponente di nuovo movimento semaforico (linea di arresto) a protezione del nuovo attraversamento pedonale.
Installazione di almeno 3 paline veicolari (eventualmente di 1 palo a sbraccio), delle lanterne veicolari (numero 4) e delle relative lanterne pedonali (numero 2)
Esecuzione opere per i disabili (Valutazione su presenza di scalini, eventuale riprofilatura marciapiedi, installazioni codici loges).
Tracciamento segnaletica orizzontale
Ricalibrazione piani semaforici
Aspetti positivi
Gestione dell’impianto e dei tempi semaforici con limitate modifiche. Restano da verificare approfonditamente le influenze dell’intervento sulla viabilità della zona con simulazioni di traffico
Aspetti negativi
Limitate tempistiche di attraversamento da dedicare ai pedoni (10” di luce verde)
Costi impiantistici elevati correlati anche alle opere di fondazione dei pali
Riduzione dello spazio di fermata bus posizionato sul lato monte di piazza Montano.
Percorso pedonale sostitutivo del sottopasso allungato di circa 110 metri (distanza calcolata tra i due accessi del sottopasso).


Attraversamento tracciato antistante i portici e collegato all’isola a centro piazza

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: