Accordo Regione-sanità privata: verso quota 13 mila vaccini/giorno

Pallavicini (Confcommercio Salute): «Lo riteniamo un passo importante: siamo qui stasera a rappresentare un mondo della sanità che dialoga con la sanità pubblica sullo stesso piano per il bene comune dei cittadini»

 «Oggi abbiamo firmato un accordo con Confindustria Genova, Confcommercio salute e Lega Cooperative: la Liguria è la prima regione ad aprire le vaccinazioni a privati e farmacie. Grazie a questo aiuto e all’apertura, lunedì prossimo, del primo grande hub alla Fiera di Genova, avremo un aumento significativo della capacità vaccinale già dalla prossima settimana». Lo ha detto il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti nel corso del punto stampa di aggiornamento quotidiano. «Già nel corso della settimana prossima – ha continuato – aumenteremo di qualche migliaio di vaccini, avvicinandoci all’obiettivo di 13mila vaccini al giorno dato dalla struttura commissariale una volta che saremo a pieno ritmo, soprattutto quando arriveranno i vaccini che devono arrivare perché ora confidiamo di colmare il gap tra consegnato e somministrato in poco tempo. Sono particolarmente orgoglioso di questo accordo perché è il primo firmato a livello nazionale. Anche le farmacie apriranno lunedì i loro punti vaccinali e si aggiungeranno allo straordinario lavoro dei medici di medicina generale che solo oggi hanno fatto 3000 vaccini».

«Il protocollo di accordo firmato oggi – ha detto Francesco Quaglia, commissario straordinario di Alisa – consente agli iscritti a queste categorie di poter contribuire all’attività vaccinale negli hub o in strutture accreditate dove è ritenuto possibile. Regione Liguria fornisce i vaccini e le categorie si occupano del reperimento del personale medico, del personale di supporto e dell’organizzazione. Trattandosi di un’attività prevista dal sistema sanitario nazionale, diamo copertura assicurativa a chi partecipa».
«Ringrazio l’amministrazione regionale per l’opportunità data a Confindustria Salute, Confartigianato Salute e Lega Cooperative – ha detto Luca Pallavicini, presidente nazionale Confcommercio salute (nella foto) -. Lo riteniamo un passo importante: siamo qui stasera a rappresentare un mondo della sanità che dialoga con la sanità pubblica sullo stesso piano per il bene comune dei cittadini. Siamo i primi in tutta Italia, siamo orgogliosi di questo e di lavorare al fianco di amministrazioni che si stanno adoperando per il bene e la salute di tutti i cittadini. Cercheremo di svolgere il nostro ruolo al meglio».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: