Lavoratori Amazon in strada, chiuso corso Perrone

Protesta Cgil, Cisl e Uil contro le condizioni di lavoro imposte. La strada è chiusa in prossimità del magazzino della multinazionale, tra la rotatoria di via Perini e via Ferri

[continua sotto]

Primo sciopero nazionale della filiera Amazon d’Italia e sicuramente d’Europa. Le lavoratrici e i lavoratori incrociano le braccia per chiedere diritti, tutele e garanzie. Oggi sciopero generale unitario di 24 ore proclamato dalle categorie nazionali dei trasporti Filt Cgil, Fit Cisl e Uil trasporti che riguarda gli addetti hub e consegne della filiera Amazon in Italia. Tra le rivendicazioni sindacali alla base dello sciopero: la verifica dei carichi e dei ritmi di lavoro imposti, la verifica e la contrattazione dei turni di lavoro, la riduzione dell’orario di lavoro dei driver, la clausola sociale e la continuità occupazionale per tutti in caso di cambio appalto o cambio fornitore, la stabilizzazione dei tempi determinati e dei lavoratori interinali ed il rispetto delle normative sulla salute e la sicurezza. «Al gigante dell’e-commerce americano – dicono i sindacati – si chiede di dare in tempi rapidi risposte alle questioni perché alle lavoratrici e ai lavoratori vanno riconosciuti subito diritti e tutele.A Genova scioperano soprattutto i circa 300 driver che lavorano per Bs Trasporti, L&D e Jet Express».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: