Tre bagni pubblici recuperati saranno riaperti in settimana. Parte il “Piano vespasiani”

Si tratta di quelli limitrofi alle rispettive stazioni della metropolitana, di piazza San Giorgio, di piazza Sarzano e di Brignole. I servizi sono accessibili anche per utenza con disabilità

Aumenta e migliora l’offerta di servizi igienici pubblici in centro città. In settimana saranno aperti all’utenza i servizi, limitrofi alle rispettive stazioni della metropolitana, di piazza San Giorgio, di piazza Sarzano e di Brignole.

«Un servizio di bagni pubblici capillare pulito ed efficiente è una condizione imprescindibile per una città che ambisce a diventare una città a vocazione turistica ed accogliente – dice Sergio Gambino, consigliere delegato alla Protezione civile, che ha seguito il progetto -. L’amministrazione ha deciso di fare un importante lavoro di ristrutturazione e riqualifica al fine di rendere il servizio al livello delle migliori città europee. Stiamo lavorando per sostituire alcuni vespasiani con con bagni utilizzabili anche da donne e disabili»

I servizi sono accessibili anche per utenza con disabilità. I tre bagni pubblici restaurati vanno ad aggiungersi a quelli già aperti al pubblico di piazza De Ferrari (l’ex diurno, limitrofo alla stazione metro, riaperto a settembre dopo il restyling), di palazzo Tursi, del mercato Orientale, della galleria Atlantide all’Acquario, di Testata Millo a Calata Mandraccio e dei Magazzini del Cotone. I servizi igienici pubblici sono affidati in gestione – con concessione per favorirne l’autosufficienza economica – a cooperative sociali per la pulizia, la sanificazione e la custodia.

Sono in via di riqualificazione i servizi igienici di piazza della Meridiana, mentre è in fase progettuale la realizzazione dei bagni pubblici del mercato di Di Negro e della Darsena. Il Comune di Genova ha avviato, inoltre, un piano operativo anche per il recupero e l’accessibilità degli 84 vespasiani dislocati nei nove municipi genovesi: sono stati individuati 59 interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria. Sono allo studio, anche di concerto con Amiu Genova, le modalità operative per il completo ripristino e di cura igienica del servizio.

In copertina: foto d’archivio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: