Genova, temperature glaciali (-1,6 a Creto), ma la quota neve è ancora alta

Nevica, invece, abbondantemente da Busalla e Masone in su. Toti: <Peggioramento in arrivo, non muovetevi >

Secondo la Protezione Civile comunale il pomeriggio sta trascorrendo con deboli fenomeni su tutto il territorio con annesse pause precipitative.

Le temperature, nonostante i fenomeni deboli si mantengono su valori freddi con le zone interne comunali che registrano valori tra i -1.6°C di Creto, i +3.2°C di Pontedecimo e i +2.2°C di Fiorino. 

Sulla costa la tramontana mantiene bassi i valori nelle località maggiormente battute dal vento come Genova Centro Funzionale Arpal che registra un valore di +4.7°C (in calo nell’ultima ora). La quota dello zero termico staziona attorno ai 600-800 metri. 

La situazione termometrica generale, al momento, non è predisponente alla caduta di neve su nessuna delle stazioni della rete di monitoraggio comunale.

Sul territorio comunale tutte le strade sono percorribili. È stata inviata Amiu sulla provinciale che dalla località San Carlo di Cese verso Lencisa (Ceranesi). Il tratto di competenza comunale è lungo circa 1 chilometrò. Sulle alture della Valpolcevera leggere spruzzate sui prati. 

Neve abbondante sulla A7 da Busalla a salire e sulla A26 da Masone a salire, in direzione nord.

<L’allerta neve riguarda soprattutto il nostro entroterra – ha detto il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti -. Sarà allerta arancione per neve fino alle 15 di domani per poi virare in gialla fino alle 18. Il maltempo potrebbe interessare anche le alture di Genova o del Tigullio. Al momento è nevicato in alcune località della Val Bormida e della Valle Scrivia. Pochi i disagi, fino ad ora, anche perché essendo tutta l’Italia in zona rossa gli spostamenti sono limitati. Solo da lunedì la mobilità riprenderà per poi rifermarsi col ponte dell’Epifania. Il peggioramento è previsto per questa notte, invito pertanto tutti a non muoversi>.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: