Si finge fattorino per consegnare droga, arrestato insieme al cliente

Da quando è cominciata l’epidemia Covid, le consegne sono sempre più frequenti, ma ai Carabinieri non è sfuggito il fatto che entrambi avessero precedenti specifici. Infatti, nel pacco c’era mezzo chilo di marijuana

Ieri, poco dopo l’ora di pranzo, in via Fillak, fingendosi addetto alla consegna a domicilio, un albanese, con disinvoltura, in mezzo alla strada e sotto gli occhi di tutti ha consegnato un pacco ad un italiano già noto ai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Genova Sampierdarena. In questo momento le consegne sono più che mai abituali, ma questa non è passata inosservata ai militari che hanno fermato i due e hanno verificato il contenuto del pacco che all’interno conteneva oltre mezzo chilo di marijuana. I due soggetti identificati in L.A. albanese di 47 anni e P.T. 54enne genovese, entrambi con precedenti penali, sono stati tratti in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Le perquisizioni eseguite nelle abitazioni dei due hanno consentito di rinvenire e sequestrare ulteriore modica quantità di stupefacente e del denaro ritenuto il frutto dell’attività di spaccio. Il “fattorino” albanese e il destinatario del “pacco” sono stati rinchiusi presso le camere di sicurezza in attesa del rito direttissimo previsto per questa mattina.

In copertina: foto d’archivio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: