Terrorismo a Nizza, decapitata una donna. Altri due morti

Tre persone sono state uccise, di cui due in una chiesa, stamattina nel cuore di Nizza durante un attacco all’arma bianca il cui autore è stato arrestato. Attacchi anche a Digione e a Gedda. Le reazioni della politica ligure

Shock in Francia alla vigilia delle nuove misure per combattere il Covid -19.
I fatti sono avvenuti intorno alle 9:00 vicino alla chiesa di Notre-Dame, in una delle strade più trafficate della città. Due persone, un uomo e una donna, sono state uccise. Una terza persona è stata gravemente ferita, è riuscita a fuggire in un bar, ma è poi deceduta proprio a causa delle ferite. Una delle vittime sarebbe la guardia di sicurezza della chiesa.

L’aggressore è stato ferito durante l’intervento della Polizia locale nizzarda e portato in ospedale. La “Locale” è intervenuta in seguito della richiesta di aiuto di una delle vittime che, prima di morire, è riuscita a schiacciare il pulsante che connette direttamente con la centrale operativa dei “cantuné” francesi, simile a quello installato a Genova in piazza Caricamento.

Foto di Michel Cédric del sindacato di Polizia locale francese “Syndicat de Défense des Policiers Municipaux”

Le reazioni della politica ligure (nell’ordine in cui arrivano in redazione)

<L’autore dell’attentato, mentre veniva medicato continuava a gridare senza interruzione Allah Akbar>, ha detto il sindaco Estrosi, intervistato da BFM-TV.


<Ancora una volta – dichiara il presidente del Consiglio regionale Gianmarco Medusei – la vicinissima Francia è stata ferita al cuore dalla violenza più cieca e brutale, dall’intolleranza religiosa che ormai da decenni cerca di corrompere, invano, i principi democratici che ispirano le nostre istituzioni, portando terrore e morte non solo in Europa, ma in tante altre parti del mondo. L’ultimo caso risale a pochissimi giorni fa quando Samuel Paty, docente di storia e geografia, è stato decapitato davanti alla scuola in cui insegnava nella periferia di Parigi. Anche oggi – conclude – tutta la comunità ligure, dunque, si stringe compatta intorno al popolo francese e ribadisce con forza che il mondo civile non si piegherà alla violenza. La libertà, la tolleranza e il rispetto delle opinioni altrui vinceranno sempre>.


<Ci troviamo di nuovo, drammaticamente, a esprimere vicinanza, solidarietà e cordoglio ai nostri amici francesi per l’ennesimo vile atto terroristico, che ha colpito la città di Nizza. Questa mattina il consigliere regionale del PD Enrico Ioculano ha fatto visita al console di Francia a Ventimiglia, Brochiero, in segno di amicizia nei confronti del popolo francese>. Così la nota di Gruppo consiliare regionale ligure del Partito Democratico, Gruppo consiliare comunale di Ventimiglia del Partito Democratico, Partito Democratico della Federazione di Imperia.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: