Oggi la manifestazione delle palestre, ma gli organizzatori rischiano la denuncia

L’iniziativa è annunciata su Facebook come “pacifica”. Si terrà oggi, mercoledì 28 ottobre, a mezzogiorno in piazza De Ferrari. Ma organizzatori (e, in realtà anche i partecipanti) rischiano la denuncia per inosservanza all’ordine delle autorità. Ieri la Digos ha già denunciato gli organizzatori della manifestazione di lunedì sera

L’intenzione è quella di manifestare, rispettando le regole di sicurezza, contro la chiusura imposta dal decreto del presidente del Consiglio dei ministri. Gli organizzatori, tutte persone che fanno riferimento a palestre e piscine genovesi, raccomandano di portare: <mascherine, gel disinfettante, guanti, un nastro per delimitare lo spazio da occupare a distanza di legge tra i partecipanti proprio come abbiamo fatto nelle nostre palestre, un attrezzo che rappresenta la nostra disciplina possibilmente non pesante>.
Per loro, però, potrebbe scattare la denuncia come per gli organizzatori della manifestazione di lunedì sera, riconosciuti dalla digos in “nonna” Maura granelli, attivista no mask, e Leonardo Senigallia, militante dell’organizzazione socialista rivoluzionaria M-48. In Liguria, infatti, per l’ordinanza di salute pubblica della Regione, non è consentito manifestare nemmeno in forma statica.
Per stasera, invece, è prevista un’altra manifestazione, i cui organizzatori non sono noti. La “chiamata” sta girando per gruppi WhatsApp.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: