Auto piomba su un gruppo di ragazze in piazzetta Pedegoli. Diversi feriti tra cui una donna incinta

Verso le 11:30 un’auto è planata su un gruppo di ragazze in piazzetta Pedegoli, a Quezzi. Ci sono 4 feriti gravi di cui due in codice rosso, in pericolo di vita, e due in codice giallo

Sono state tutte trasportate al pronto soccorso dell’ospedale San Martino meno una, in codice rosso, trasferita al Villa Scassi le vittime più gravi dell’incidente di piazzetta Pedegoli. Si tratta di 4 ragazze. Una di loro è incinta.
Gli abitanti della zona hanno raccontato di aver visto e sentito un’auto scura di grossa cilindrata salire a forte velocità, poi un botto e una fiammata.
Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco (che però non hanno dovuto spegnere alcun incendio e hanno semplicemente aiutato i soccorritori visto che già erano sul posto), la Polizia locale e varie ambulanze. Quelle della Croce Gialla (che ha portato uno dei due codici rossi al San Martino), della pubblica assistenza Burlando e della Croce Bianca di San Desiderio (che hanno portato i due codici gialli, di media gravità, al San Martino), oltre all’auto medica. Sul posto è intervenuta anche un’ambulanza della Cri di Sturla che ha portato la seconda ragazza in codice rosso al pronto soccorso del Villa Scassi. Tra i feriti più gravi una ragazza incinta che per il colpo rischia di perdere il bambino e un’altra, ferita gravemente a una gamba. La ragazza trasportata al Villa Scassi ha solo 16 anni.
Il guidatore dell’auto è scappato, ma, secondo alcuni, sarebbe stato fermato in corso Sardegna, circostanza che la centrale operativa della Polizia locale smentisce. Sarebbe, però, ricercato dalla Polizia locale dei turni serale e notturno e dagli uomini del reparto Giudiziaria: la sua auto, una BMW scura, ha perso la targa nel luogo dell’incidente e la proprietà corrisponde a un 23enne che vive a Marassi.
Sul posto anche le squadra del nucleo Infortunistica del reparto Giudiziaria per i rilievi e per ricostruire la dinamica dell’incidente.
Tutto il quartiere, sentendo lo schianto, è sceso in piazza. Qualcuno degli abitanti della zona ha soccorso subito le ragazze ferite, alcune delle quali erano rimaste incastrate sotto una panca sui cui è planato uno scooter posteggiato che è stato speronato dall’auto pirata e che stava prendendo fuoco. Le fiamme sono state spente dai cittadini con un estintore. Tutto questo mentre il ragazzo che guidava e che ha causato il drammatico incidente risaliva sulla sua auto e si allontanava senza prestare soccorso alle persone che aveva travolto. Per lui si profila l’accusa di lesioni stradali aggravata dalla fuga.


Articolo in aggiornamento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: