Scuola non igienizzata, rivolta dei genitori a Quarto

Una rappresentante di classe della “Carlo Palli”: <Abbiamo saputo solo pochi minuti prima dell’ingresso che non sarebbe stata riaperta per mancanza di sanificazione>

Scrivo per lamentare l’assurda situazione verificatasi stamattina, pochi minuti prima ingresso, alla scuola Carlo Palli (che fa parte dell’istituto comprensivo di Quarto). I genitori hanno saputo solo in quel frangente (8:40 circa) molti di essi già fisicamente a scuola, avvisati dalle maestre e dai rappresentanti di classe e successivamente da una circolare urgente pubblicata sul sito icquarto dal dirigente, che alcune classi ( precisamente la 2B, 3D, 5A, 1A, 1Be 5B) oggetto di seggio elettorale negli scorsi giorni, non sarebbero entrate in quanto non erano state affatto oggetto di sanificazione nella giornata di ieri ed erano pertanto inagibili.
Vi era, infatti, ben visibile nelle sopracitate classi spazzatura alimentare e non e sporcizia ovunque e anche gli spazi comuni dell’istituto non erano igienicamente “a norma”, tanto da richiedere intervento straordinario del personale scolastico per poter consentite accesso almeno alle altre classi.
Mi domando come sia possibile che in un anno delicato come questo, in cui igiene e la pulizia sono ancor più fondamentali del solito, sia potuta succedere una cosa del genere. E ancor di più come sia possibile scoprirlo alle 8:40 del mattino stesso, con orario ingresso fissato alle 9:10. È inaccettabile. La scuola si è giustificata dicendo che “L’ingresso alla scuola fino a ieri era solo per il comune, interdetto al personale scolastico, per cui il dirigente ed il personale scolastico hanno potuto controllare solo stamattina alle 7. Visto la situazione particolare che stiamo vivendo e le condizioni in cui erano stati lasciati i locali con una igienizzazione dubbia, il tempo fra le 7 e l’orario d’ingresso è stato prima utilizzato per l’igienizzazione degli spazi comuni, delle scale dei corrimano, ecc…, le condizioni delle aule non hanno permesso comunque un’apertura in totale sicurezza.
I genitori, che già fanno salti mortali per conciliare questa difficile quanto fondamentale ripresa scolastica
(Orari ingressi/uscite scaglionati, mancanza di mensa e di tempo pieno ecc.) con il lavoro, meritano di essere trattati con rispetto maggiore e di avere il tempo per potersi organizzare al meglio.
Mi auguro di sentire che chi ha sbagliato, in questa vicenda, comune o ditte di pulizia incaricate, venga esemplarmente sanzionato e che una simile assurda situazione non si verifichi più. Ma
Soprattutto che le aule interessate siano prontamente oggetto di sanificazione a regola d’arte, conformemente al protocollo anti Covid 19, che consenta ai bambini di riaccedere , già da domani, in totale sicurezza, nei locali scolastici, oggi inagibili.
Non si può sempre far ricadere tutto sulle famiglie e sui bambini, privati di giorni di scuola preziosi, per incuria e incapacità di altri, che non sanno fare il proprio lavoro o lo fanno male.

Floriana Loddo
(rappresentante classe 2B)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: