Rissa ad Albaro, si presenta con coltello, crick e chiave a croce. Tifoso denunciato

L’uomo, tifoso genoano, era stato richiamato da un amico per partecipare al confronto fisico che stava per cominciare tra corso Italia e piazza Henry Dunant e si è presentato con pattada (coltello sardo), crick, chiave a croce e passamontagna. Denunciato dalla Polizia

Di quanto è accaduto avevamo dato conto ieri con questo pezzo, in cui avanzavamo l’ipotesi di una continuazione del confronto avvenuto tra tifosi avvenuto in piazza solari qualche giorno fa.

La Polizia di Stato di Genova ha denunciato un genovese di 43 anni, pregiudicato, per porto abusivo di armi e porto d’armi od oggetti atti ad offendere.

Sabato sera le volanti dell’U.P.G. si sono recate ad Albaro a seguito di una segnalazione per rissa. Al suono delle sirene i partecipanti si sono dileguati, ma il 43enne è stato fermato mentre era fuori dalla sua auto nei pressi della zona monitorata.

Durante il controllo gli agenti hanno notato un coltello del tipo “pattada”, con lama autobloccante, seminascosto tra la moquette e il sedile del conducente. È scattata quindi la perquisizione a bordo del veicolo sul quale sono stati rinvenuti una chiave a croce (di quelle usate per cambiare le ruote), un asta da crick ed un passamontagna, tutti oggetti a portata di mano del guidatore.

L’uomo ha confessato poi di aver ricevuto la richiesta di supporto da un amico che stava per partecipare ad una rissa e di essere corso in aiuto.

La rissa, a cui l’arrivo delle auto della polizia in sirena ha messo fine (con relativo fuggi fuggi generale) è verosimilmente il secondo atto della rissa tra tifoserie avvenuta in piazza Solari nei giorni scorsi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: