Una decina di camion in corteo – VIDEO

“Comitato Salviamo Genova e la Liguria”, nessun disagio per la viabilità se non in corrispondenza della chiusura di via XX dove sono stati lasciati i mezzi per andare all’incontro col ministro De Micheli, in Prefettura. Circa 200 persone al presidio in piazza Fontane Marose

Il cortei dei camion delle associazioni di categoria del “Comitato Salviamo Genova e la Liguria” è formato da una decina tra motrici e furgoni. Partito da varco Etiopia verso le 11, è arrivato in via XX per le 12:15 e lì i mezzi sono stati posteggiati nel tratto iniziale, chiuso al traffico per l’occasione.
La protesta è stata organizzata contro i problemi causati dai cantieri autostradali ed è diretta contro il governo, non a caso organizzata in occasione della visita del ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture Paola De Micheli, a Genova per la ripartenza dei lavori del nodo ferroviario. Una micro delegazione del Comitato (sono previste 2 persone per associazione o sindacato) incontrerà poi il ministro in Prefettura insieme ai rappresentati delle organizzazioni sindacali dei lavoratori.

In piazza Fontane Marose c’è un presidio delle associazioni dove sono presenti circa 200 persone in rappresentanza di tutte le categorie. Tutti i manifestanti sono dotati di mascherina.

Paolo Odone, a capo della delegazione di Confcommercio Genova durante il suo discorso

<Il conto è salatissimo – recita una nota del Comitato -, perdite di fatturato del 75% nel settore florovivaistico, del 50% per esercizi di vicinato e mercati rionali, del 25% in quello della grande distribuzione, consegnare è diventato impossibile. Anche la presenza di turisti è precipitata del 65% per l’Acquario, musei e siti di interesse, del 50% per hotel e ristoranti, del 30% per i bagni marini, del 35% nei porti turistici. La contrazione per il settore agricolo è del 15%, mentre gli agriturismi registrano perdite del 30% così come le attività agricole legate alla ristorazione e alla vendita all’ingrosso. I costi sono aumentati del 50% nel trasporto e nella logistica, danni complessivi per oltre 1 miliardo al mese ed oltre 40mila lavoratori in cassa integrazione in tutta la regione, con questi dati non si può perdere tempo>.

Presenti Confindustria, una delegazione dei giovani imprenditori Confcommercio oltre a quella dei senior guidata da Odone, Confesercenti. La maggior parte dei presenti sono imprenditori del settore del turismo e dell’accoglienza.

Carla Sibilla

Tra i presenti l’ex assessore al Turismo del Comune Carla Sibilla, oggi amministratore delegato di C-WAY Tour Operator (il tour operator di Costa Edutainment).

Presenti anche diversi politici di centrodestra [Edoardo Rixi (Lega), Matteo Rosso (Fdi), Ilaria Cavo (Cambiamo!)] e di sinistra [il candidato presidente della Regione Ferruccio Sansa e il consigliere regionale Pd Giovanni Lunardon].

Sopra, nell’ordine, da sinistra, Rixi, Cavo e Rosso.
Sotto: Sansa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: