Bilancio Coop risultato in utile per 16 milioni di euro e 89,6 milioni di euro di sconti per soci e clienti

I risultati sono stati presentati dal Presidente di Coop Liguria Roberto Pittalis, riconfermato alla guida della Cooperativa dal nuovo consiglio di amministrazione

I risultati 2019

Il risultato dell’esercizio 2019 di Coop Liguria, dopo le imposte, è stato di 16,075 milioni di euro, mentre l’incremento della riserva legale indivisibile, dopo aver dedotto il 3% per Coopfond, è pari a 15,593 milioni di euro.

Il patrimonio netto di Coop Liguria è salito a 736,754 milioni di euro, di cui la parte indivisibile (il 99,07%) è di 729,938 milioni di euro.

Coop Liguria, infine, ha rinnovato il sostegno mutualistico allo sviluppo della cooperazione, con l’apporto di 482.254 euro a Coopfond, il fondo per la promozione di nuove iniziative cooperative.

A livello consolidato, il gruppo Coop Liguria ha registrato un utile di 8,147 milioni di euro, che ha portato il patrimonio netto consolidato a 713,429 milioni di euro.

Sempre in collaborazione con le associazioni del volontariato, sono state effettuate anche tre raccolte solidali “Dona la spesa”, che hanno permesso di raccogliere e donare 71 tonnellate di generi alimentari e 11 tonnellate di articoli di cancelleria, acquistati da Soci e clienti.

Roberto Pittalis

Quest’anno la consueta Assemblea generale ordinaria dei Soci di Coop Liguria, che di norma si svolge a giugno per discutere e approvare il bilanciodella Cooperativa, non ha potuto avere luogo nella forma consueta a causa delle norme di distanziamento sociale. I Soci, pertanto, hanno votato al Punto Soci l’approvazione formale del bilancio e contestualmente hanno eletto il nuovo Consiglio di Amministrazione, giunto a scadenza di mandato. Il nuovo Consiglio ha confermato alla Presidenza di Coop Liguria Roberto Pittalis e nominato vice Presidente Gianni Trovato.

«La presentazione dei risultati di bilancio – spiega Pittalis – di solito è l’occasione per fare il punto sull’andamento dei consumi e dell’economia. Quest’anno parlare del quadro del 2019, oggi radicalmente mutato e sconvolto dall’emergenza sanitaria, perde parte del suo significato. Le prospettive sono incerte e i prossimi mesi si annunciano difficili. La nostra Cooperativa però è solida e, in collaborazione con tutto il sistema Coop, sta sostenendo il potere d’acquisto dei Soci e dei consumatori, attraverso il blocco dei prezzi di tutti i prodotti a marchio Coop confezionati, fino al 30 settembre, e grazie alle iniziative promozionali “Convenienza forza 10” e “Convenienza tripla”, che hanno sempre come protagonista il prodotto Coop. Di pari passo stiamo facendo la nostra parte per aiutare chi si impegna nella lotta alla povertà: in quasi tutti i punti vendita abbiamo attivato la raccolta solidale permanente di generi di prima necessità “Spesa sospesa”, che ha già permesso di raccogliere e donare 50 tonnellate di prodotti; inoltre, in occasione delle votazioni sul bilancio, abbiamo donato ai singoli territori un importo complessivo di 35.000 euro, destinato alle associazioni locali: a Genova, La Spezia, nell’Imperiese, nel Tigullio e in basso Piemonte (Ovada e Mondovì) le donazioni sono andate prevalentemente ad associazioni che si prendono cura delle famiglie in difficoltà, mentre a Savona e Varazze hanno contribuito alle raccolte organizzate dal 118 e dalla Protezione Civile, per acquistare, rispettivamente, ventilatori polmonari e un’autopompa da utilizzare in caso di alluvione».

La gestione commerciale 2019

Nel 2019, Coop Liguria ha confermato la politica di convenienza quotidiana “Prezzi bassi sempre”, promossa già dal 2015, ha contenuto i rincari di molti prodotti di largo consumo e ha confermato le campagne promozionali “Scegli tu lo sconto” sulle grandi marche e sulle linee speciali del prodotto Coop.

I ricavi della Cooperativa, comprensivi delle vendite dei supermercati, degli ipermercati, dei distributori Enercoop, del Coop Drive e di Cooponline, sono stati pari a 797,174 milioni di euro (-0,65% sul 2018).

Le vendite al dettaglio dei supermercati e degli ipermercati hanno pesato per 755,414 milioni di euro (-0,90% rispetto al 2018) e gli scontrini emessi sono stati 27.144.635 (+0,33% sul 2018).

Ai Soci e ai consumatori sono stati riconosciuti complessivamente 89,694 milioni di euro di vantaggi, un dato in crescita del +0,39% sul 2018.

Gli sconti riservati ai Soci della Cooperativa (offerte esclusive, comprese quelle di Enercoop, e trasformazione in sconti dei punti accumulati facendo la spesa con la Carta SocioCoop) sono stati pari a 20,984 milioni di euro. Se contiamo anche le offerte usufruite dai Soci tra quelle rivolte a tutti i consumatori e il valore dei punti erogati a fine 2019 e non ancora usufruiti, i Soci hanno ottenuto ben 80,535 milioni di euro di vantaggi.

Ulteriori opportunità di risparmio sono state garantite a Soci e consumatori:

  • grazie ai distributori Enercoop di La Spezia e Carasco, che si stima abbiano fatto risparmiare ai Soci e ai consumatori oltre 1,6 milioni di euro rispetto ai prezzi medi del carburante in quelle piazze;
  • attraverso i corner Mangiami subito, che propongono i prodotti vicini alla scadenza a prezzo fortemente scontato;
  • grazie alle parafarmacie Coop Salute, che di recente sono salite a 15;
  • attraverso la vendita ai Soci, a prezzo scontato, dei libri di testo;
  • grazie al servizio di telefonia Coop Voce;
  • attraverso il pagamento delle utenze alle casse con commissioni contenute.

La quota di prevalenza, che individua la connotazione di Coop Liguria quale cooperativa a mutualità prevalente ed è costituita dalla percentuale degli acquisti effettuati dai Soci sul totale delle vendite realizzate, è leggermente scesa rispetto a quella dell’anno precedente: 66,56% contro 67,35%.

All’Ipercoop L’Aquilone e nei supermercati genovesi di Corso Gastaldi e Sestri Ponente ha continuato a funzionare il servizio Coop Drive, che permette a Soci e clienti di fare la spesa online e ritirarla già confezionata.

Negli Ipermercati, hanno dato risultati particolarmente positivi i punti ristoro De Gusto Coop – compreso quello inaugurato a Genova a giugno 2019, con più di 100 coperti – e i corner sushi, presenti in tutti gli ipermercati con la sola eccezione di Mondovì.

Per valorizzare i prodotti del territorio, Coop Liguria ha confermato l’importante iniziativa commerciale e valoriale “Prodotti in Liguria. Il buono del nostro territorio”, che ha coinvolto circa 120 imprese locali, i cui prodotti sono stati proposti per due settimane con il 20% di sconto.

Considerando sia i prodotti freschi, sia quelli confezionati, nel 2019 gli acquisti complessivi effettuati presso imprese liguri da Coop Consorzio Nord Ovest, che rifornisce Coop Liguria, Coop Lombardia e Nova Coop, hanno superato i 63 milioni di euro.

Il prodotto Coop

Il prodotto Coop è l’elemento centrale della strategia commerciale di Coop e costituisce la concreta espressione della sua missione cooperativa.

L’assortimento, a fine 2019, contava 12 linee (Tutela, Origine, Fior fiore, Vivi verde, Solidal, Bene sì, Crescendo, D’osa, Casa, Amici Speciali, Io) e oltre 4.800 articoli.

Con il progetto nazionale “Alleviamo la salute” Coop ha eliminato gli antibiotici dagli allevamenti, per limitare il diffondersi delle resistenze batteriche nell’uomo. Le filiere interessate sono quelle del pollo, delle uova, del bovino, del vitello, del suino e del pesce, tutti in vendita con il marchio “Coop Origine”.

Per garantire la sicurezza e la qualità dei prodotti, sul prodotto Coop sono state effettuate 7,7 milioni di analisi e 1.238 ispezioni presso i fornitori, a cura di enti di certificazione esterni.

Nell’ambito del progetto nazionale “Approvato dai Soci”, in Liguria sono stati coinvolti più di 3.000 Soci in test di assaggio per valutare il gradimento dei prodotti a marchio Coop.

La rete di vendita

Nel 2019, Coop Liguria ha inaugurato tre nuovi punti vendita a Genova Prà-Palmaro, Pontedecimo, Nervi e ha attuato importanti interventi di riqualificazione della rete di vendita esistente, ristrutturando l’InCoop di Genova Prà, i supermercati di Finale Ligure e Ventimiglia, i reparti freschi e freschissimi dell’Ipercoop di Albenga e la pescheria dell’Ipercoop di Carasco.

Gli investimenti operativi per lo sviluppo del Gruppo Coop Liguria sono ammontati a più di 25 milioni di euro, interamente finanziati dalla liquidità generata dalla gestione. La Cooperativa ha continuato a lavorare sugli importanti progetti di sviluppo in corso nell’area genovese (in Valbisagno, a Sestri Ponente e Multedo), a Santa Margherita Ligure e Ventimiglia.

Le risorse umane

Gli occupati medi annui di Coop Liguria nel 2019 sono stati 2.806. Delle persone impiegate, l’87,7% è assunto a tempo indeterminato.

Ai lavoratori di Coop Liguria sono stati corrisposti 1,9 milioni di euro di retribuzione “variabile”, cioè aggiuntiva rispetto ai trattamenti previsti dal Contratto Nazionale di Lavoro, che è stato rinnovato a inizio 2019. In corso d’anno sono stati rinnovati anche gli Accordi Integrativi Aziendali delle due Divisioni.

Coop Liguria ha continuato a lavorare sui temi delle pari opportunità e del welfare aziendale, nel cui ambito offre ai lavoratori l’opportunità di percepire il premio di risultato in servizi di welfare, per usufruire della detassazione prevista per legge.

I Soci e il Prestito Sociale

I Soci di Coop Liguria a fine anno erano 416.631. Oggi, giugno 2019, sono 404.144, un dato diminuito a causa della cancellazione, a gennaio, dei Soci cosiddetti “inattivi”, come prescritto per legge.

La raccolta del Prestito Sociale, a fine 2019, era pari a 592,326 milioni di euro, cresciuta del +0,50% rispetto al 2018, un dato che conferma la fiducia riposta dai Soci nella Cooperativa.

Si è confermato anche il buon andamento del Prestito Sociale Vincolato, la cui raccolta, a fine anno, ammontava a 67,581 milioni di euro.

Agli 89.159 Soci Prestatori della Cooperativa sono stati riconosciuti 3,990 milioni di euro di interessi sui depositi. I nuovi libretti aperti nel 2019 sono stati 1.375.

Il Prestito Sociale è gestito da sempre con assoluta prudenza: l’ammontare complessivo del prestito raccolto, infatti, è volutamente inferiore al valore del patrimonio della Cooperativa (592 milioni di prestito contro 713 di patrimonio) e la politica di investimento di Coop Liguria, che dispone di un portafoglio finanziario di circa 750 milioni di euro, privilegia prodotti liquidi o rapidamente liquidabili, proprio per assicurare in ogni momento il pronto rimborso dei Soci prestatori.

Nel 2020 – per il secondo anno consecutivo – la Cooperativa ha ricevuto da Cerved Group il premio “Industria Felix” per la sua affidabilità finanziaria.

Coop Liguria offre ai propri Soci anche prodotti finanziari e assicurativi a condizioni agevolate attraverso UnipolSai. Nel 2019, il collocamento ha dato risultati molto positivi sia nel ramo vita, sia nel ramo danni.

Le attività aggregative e per il tempo libero

I programmi di attività per il tempo libero realizzati da Coop Liguria in tutta la regione, tra promozione della cultura, intrattenimento, riscoperta e valorizzazione del territorio, hanno continuato a registrare un numero significativo di presenze: gli iscritti al programma culturale “Coop Incontri” sono stati 771 e 710 quelli al programma escursionistico “Camminiamo Insieme”, che nel 2019 ha festeggiato i 25 anni di attività. Gli incontri pubblici e le uscite guidate organizzati nell’ambito del programma “Corsi & Percorsi” hanno registrato 8.300 partecipazioni.

L’impegno ambientale

Per tutelare l’ambiente, Coop Liguria si avvale di tecnologie all’avanguardia in fatto di illuminazione, refrigerazione, riscaldamento, condizionamento e monitora i consumi e l’impatto ambientale dei punti vendita. Grazie a queste azioni, negli ultimi otto anni la Cooperativa ha evitato l’emissione in atmosfera di 30.400 tonnellate di CO2.

Nel 2019, è proseguita l’installazione di impianti fotovoltaici sulla copertura dei nuovi punti vendita. Gli impianti attualmente attivi sono otto e producono 400.000 chilowattora di energia l’anno.

In tema di smaltimento dei rifiuti, la Cooperativa effettua la raccolta differenziata, riciclando tonnellate di materiali (carta, plastica, metallo, rifiuti organici). In più, in molte località, raccoglie pile esauste, farmaci scaduti, olio domestico e scarpe da ginnastica conferiti dai clienti, in accordo con i Comuni.

In corso d’anno, ANCC-COOP, in collaborazione con Lifegate, ha donato alla città di Genova un dispositivo mangiaplastica “Seabin”, collocato presso il porticciolo di Marina Genova a Sestri Ponente, che in un anno ha raccolto 17.000 chilogrammi di rifiuti. Inoltre, nell’ambito dell’accordo stipulato nel 2018 da Coop Liguria e Duferco Energia, sono state installate apposite colonnine per la ricarica delle auto elettriche nei parcheggi di quattro punti vendita.

Coerentemente con l’impegno nazionale di Coop e con la campagna di comunicazione “Una buona spesa può cambiare il mondo”, la tutela dell’ambiente e la sostenibilità hanno assunto particolare rilievo nella programmazione delle attività sociali. Coop Liguria ha aderito alla rete informale “Insieme per Agenda 2030 in Liguria”, nata per dare attuazione, sul territorio ligure, agli impegni di sostenibilità fissati dall’ONU. Inoltre, ha promosso un cashmob etico e ha partecipato ai “Saturdays for future” organizzati dall’ “Alleanza dello Sviluppo Sostenibile”.

L’educazione al consumo consapevole

Da quarant’anni le cooperative lavorano con il mondo della scuola per contribuire a formare consumatori consapevoli e cittadini attivi, dotati di senso critico e civico. Nell’anno scolastico 2018/2019, Coop Liguria ha proposto alle scuole 1.318 incontri gratuiti, per un totale di 31.332 presenze tra bambini e ragazzi. Nel 2019, si è concluso il progetto triennale “Educazione alimentare 2.0 – Ricerca della salute”, promosso con l’Università di Genova – Clinica Pediatrica Gaslini.

La solidarietà e la lotta alla povertà

Nel campo della solidarietà è proseguito il progetto “Buon Fine”, attivo in 25 punti vendita, con il quale Coop Liguria contribuisce alla lotta alla povertà, destinando i prodotti non più vendibili alle associazioni del volontariato. Nel corso del 2019, sono state donate 59 tonnellate di prodotti, pari a un valore commerciale di 772.994 euro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: