Annunci

Quando la giunta Sansa conferì la cittadinanza onoraria a Luigi Ferraro – I DOCUMENTI

Fu lo stesso Sindaco a proporre alla giunta di votare la delibera che “adottava” come genovese l’incursore della X Mas il cui nome è adesso contestato per il porticciolo di Nervi. Era il 26 aprile 1994

Era la stagione dei sindaci indipendenti, del rigore dopo l’inchiesta “Mani Pulite” mentre ancora si sentiva tintinnar di manette sulla scena politica e imprenditoriale italiana. Quel giorno in giunta erano assenti solo l’assessore al Bilancio (due anni più tardi diventò anche vice sindaco) Luigi Luzzati e l’assessore ai servizi sociali Sergio “Pippo” Rossetti, oggi consigliere regionale Pd e già assessore regionale della giunta Burlando.
La proposta, che aveva ricevuto parere favorevole dalla Prefettura, era venuta dal presidente nazionale del gruppo delle Medaglie d’oro al Valor Militare e del capogruppo di Rifondazione Comunista.
I presenti votarono tutti a favore. A partire dal diessino Aleandro Longhi, che ha alle spalle una famiglia partigiana (lo zio, suo omonimo, operaio, fu fucilato nel Forte di San Giuliano il 29 luglio 1944 e a lui sono dedicati dei giardini a Sestri Ponente) e non è certo accusabile di scendere a patti con le istanze di destra. Lo stesso Longhi che avrebbe poi rifiutato di confluire nel Pd perché troppo spostato al centro.
Quel giorno votarono a favore il vice sindaco Anna Cassol e il verde Piero Villa, poi Giovanni Meriana, Chito Guala, Alessandro Nosengo e la proposta fu approvata dalla giunta di centro sinistra.

Ecco la motivazione

Portava da solo a compimento quattro successive azioni contro quattro navi nemiche, di tre delle quali si è potuto accertare la fondamento. Per le difficilissime condizioni dell’ambiente in cui ho dovuto operare e per la crescente vigilanza avversaria, a coscientemente affrontato e superato rischi mortali sempre maggiori, dando prova di esemplare noncuranza del pericolo, di chiaroveggente freddezza, di insuperabile perizia tecnica e di inesausto amor di patria. I risultati da lui ottenuti aggiungevano nuove glorie a quelle che già avevano reso famosi nel mondo i mezzi navali d’assalto italiani.

Cosa è cambiato nel frattempo? Perché la sinistra ha cambiato idea? Ad attaccare la decisione del sindaco Marco Bucci votata dalla maggioranza di intitolare il porticciolo a Ferraro è stato anche Liguri Tutti, il blog che Ferruccio Sansa, figlio del sindaco proponente la cittadinanza Onoraria, cura insieme al collega Marco Preve.

L’area di riferimento della giunta Sansa era dichiaratamente di centro sinistra (Sansa senior, magistrato, si candidò e vinse contro il candidato del centro destra Enrico Serra). Perché ora la sinistra cambia idea?

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: