Annunci

Fiepet: “Toti distribuisca contributi a fondo perduto come Cirio” (e De Luca)

La Federazione dei pubblici esercizi di Confesercenti chiede al presidente della Regione Liguria di fare come il presidente del Piemonte che ha concesso fondi senza prevedere la restituzione. Anche la Campania ha destinato un bonus una tantum a fondo perduto a favore delle microimprese artigiane, commerciali, industriali e di servizi, colpite dall’attuale crisi economico-finanziaria causata dall’emergenza sanitaria

«La Regione Piemonte ha stanziato 88 milioni di euro a fondo perduto per bar, ristoranti, gelaterie, pasticcerie, saloni di bellezza e altre categorie ancora costrette al lockdown dal governo centrale. Nel complimentarci con governatore Cirio e con il nostro presidente nazionale Giancarlo Banchieri per aver interpretato al meglio i bisogni della categoria riconoscendole un contributo concreto alla ripartenza, ci aspettiamo ora che anche dalla Regione Liguria e dal presidente Toti uno sforzo analogo. I pubblici esercizi rappresentano un patrimonio della nostra regione che, stante questa situazione, rischia seriamente di andare perduto» è l’appello di Matteo Zedda, ristoratore e vicepresidente vicario di Fiepet Confesercenti Genova.

«Abbiamo paura – aggiunge Alessandro Simonerappresentante delle caffetterie Fiepet genovesi – che i nostri associati siano ormai arrivati al limite della sopportazione, e la mancanza di prospettive certe per quanto riguarda le misure di sostegno e la riapertura si sta facendo davvero allarmante. Un contributo come quello stanziato dal Piemonte, importante dal punto di vista economico, e a fondo perduto, rappresenterebbe quel segnale tanto atteso dagli esercenti per non sentirsi abbandonati al loro destino».

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: